HOME   |   ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE    ADMA-ON-LINE 2007-2012   |  INFO SALESIANI DB VALDOCCO  

Via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 Torino-Valdocco, Italia -- ADMA Primaria Valdocco  adma.torino@tiscali.it  
ADMA on Line          |        Messaggio Mensile :    24 novembre-dicembre 2017       

Maria ci ricorda che i santi sono modelli e stimolo alla santità

Carissimi,
vi raggiungiamo attraverso questo messaggio condividendo la gioia per la formazione del nuovo Consiglio dell'ADMA Primaria di Torino-Valdocco. Maria Ausiliatrice accompagna e rinnova sempre la sua Associazione e noi riconosciamo sempre più la sua presenza materna.
L'ADMA "offre un itinerario di santificazione di apostolato salesiano" (Reg. art. 2), cioè l'ADMA propone un cammino di santità: Dio chiama tutti alla santità e la preghiera aiuta a riconoscere la bellezza e la grandezza di questo cammino e a testimoniarlo. Questo dono è chiamata ad essere aperti a tutto ciò che Dio opera attraverso di noi e per poter, nella nostra vita, ringraziare Dio e rallegrarci per tutto ciò che Egli fa mediante ciascuno di noi. La comune vocazione alla santità si specifica nella luce del cammino evangelico vissuto, interpretato e proposto da don Bosco. In particolare ricordiamo alcuni valori dello spirito salesiano: il servizio e l'aiuto, specialmente ai più bisognosi, la semplicità nelle pratiche di pietà, la carità pastorale nell'impegno apostolico ed educativo, la fraternità gioiosa e lo spirito di famiglia.
I santi sono modelli e stimolo alla santità. "Non dimentichiamo che sono proprio i santi che mandano vanti e fanno crescere la Chiesa" (Papa Francesco). Anche nella nostra Famiglia Salesiana riconosciamo tante testimonianze di fede vissuta nelle condizioni di vita e nei contesti storici più diversi. Occorre esprimere profonda gratitudine e lode a Dio per la santità già riconosciuta nella Famiglia Salesiana di don Bosco e per quella in via di riconoscimento.
Con questo numero (novembre-dicembre) si conclude l'ADMAonline del 2017. Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro che in diversi modi contribuiscono a far sì che questo foglio di collegamento esca puntualmente, in particolare i traduttori e i tecnici del web.
Infine auguriamo a tutti i nostri soci e gruppi un santo Natale un nuovo Anno ricco di benedizioni.

Sig. Renato Valera, Presidente - Don Pierluigi Cameroni SDB, Animatore spirituale


Nuovo Consiglio ADMA Primaria

Domenica 29 ottobre 2017 a Torino-Valdocco, facendo seguito alle votazioni avvenute il 15 ottobre, si sono riuniti i Consiglieri eletti dell'ADMA Primaria per la distribuzione degli incarichi. Il nuovo Consiglio dell'ADMA Primaria per il quadriennio 2017-2021 risulta così costituito: Renato Valera (Presidente); Paolo Peirone (Vicepresidente); Andrea Damiani (Tesoriere); Mariapia Gallo (Segretaria); Federica Lucca (Consigliere giovane); Davide Ricauda (Consigliere per i giovani); Gianluca Spesso (Consigliere famiglie); Luciana Bianchetti (Consigliere senior); Don Pierluigi Cameroni, SDB (Animatore Spirituale mondiale); Suor Marilena Balcet, FMA (Animatrice Spirituale Piemonte). Come indica l'art. 15 del Regolamento "L'Associazione di Maria Ausiliatrice esistente presso il Santuario di Maria Ausiliatrice di Torino-Valdocco, è erede e continuatrice della prima fondata da Don Bosco, e per questo viene denominata 'Primaria'. Data la sua origine e il suo legame con il Santuario svolge il ruolo di animazione, collegamento e informazione dell'Associazione a livello mondiale".

Saluto del Presidente e dei membri del Consiglio

Cari amici,

è con grande gioia ed entusiasmo, tanta emozione ed un pizzico di preoccupazione che oggi assumiamo questo nuovo incarico nel consiglio. Non sarà l'inizio di un cammino, ma la continuazione di una esperienza viva di preghiera, affidamento e condivisione. Un'esperienza che ci vede tutti coinvolti - nessuno escluso - e che ci unisce come associazione in Gesù ed in Maria. Vogliamo vivere così oggi il nostro impegno, con umiltà e nel servizio, in comunione con tutti voi, sapendo che Maria ci precede e che sarà lei a tracciare le vie come finora ha sempre fatto. Oggi per noi è innanzitutto un bel momento di restituzione, ringraziamento e riconoscenza per chi affidandosi a Maria ha continuato a "sognare" e a far vivere l'associazione voluta da Don Bosco, fino a farne il grande tesoro che oggi ci è affidato: un grazie di cuore a Don Pierluigi, a Don Roberto e con loro a tutti i sacerdoti, a Suor Marilena e a tutte le Figlie di Maria Ausiliatrice che ci hanno accompagnato e ci accompagneranno. Un grande grazie a tutto il consiglio uscente, Rosanna Marchisio con il marito Daniele, Giovanni Scavino con la moglie Barbara: un grazie personale a ciascuno di voi per quanto avete fatto e per come vi siete resi strumenti dell'amore di Dio per noi. Un grazie particolare a Tullio Lucca con la moglie Simonetta perché veramente la vostra presenza è stata (e sarà!!!) per l'ADMA un dono enorme ed una grande benedizione. Grazie per come avete accompagnato l'Associazione, per la vostra capacità di leggere segni importanti e profetici, per il vostro esempio di fede ed il vostro servizio insostituibile. Grazie infine a tutti coloro che sempre si sono spesi e ancora lo faranno perché tante persone e tante famiglie possano scoprire la gioia di affidarsi a Gesù in Maria. Uniti in preghiera

Renato Valera, Presidente, con tutti i membri del nuovo consiglio

L'ADMA ci ha donato tanto! Abbiamo scoperto una "pietra preziosa" che non possiamo fare a meno di condividere e far conoscere. In punta di piedi, con lo spirito di servizio ci mettiamo a disposizione di Maria. Siano Lei e Don Bosco le nostre guide e ci illuminino nel nostro "operare" (Paolo e Monica Peirone).

Grazie alle preghiere dell'ADMA abbiamo ricevuto una grande grazia ed ora siamo qui per restituire, siamo qui sotto la guida di Maria Ausiliatrice per metterci al Suo servizio e dire come Don Bosco "Ha fatto tutto Lei"! (Maria Pia Gallo e Massimo Bonzanino).

Ringraziamo Gesù e Maria per la Loro presenza nella nostra famiglia e per questa chiamata ad offrire un servizio per la nostra Associazione. Confidiamo nelle Vostre preghiere perché sappiamo sempre rinnovare il nostro Eccomi!" (Andrea e Maria Adele Damiani).

Per noi l'ADMA è una famiglia che sostiene e fa crescere il nostro amore di sposi e genitori sotto il manto di Maria. Il nostro desiderio è condividere questa gioia con sempre più famiglie affidando, confidando e sorridendo (Gian Luca e Mariangela Spesso).

"Eccomi" nel nuovo consiglio dell'ADMA come consigliere per i senior. Quale sarà l'impegno di tutti noi? Abbandonarci alla volontà di Dio, farci guidare da Maria Ausiliatrice per essere nel quotidiano fonte di gioia per tutti, in particolare per le nostre famiglie e per i nostri giovani, con la nostra fede semplice, ma genuina e costante. Grazie a tutti per la fiducia accordatami (Luciana Bianchetti).

L'ADMA è stato un grande dono per riscoprire a fondo la nostra vocazione di sposi e genitori soprattutto nei momenti più difficili. Grazie all'ADMA abbiamo avuto la grazia e la gioia di poter accompagnare i primi passi dell'ADMA giovanile. Con umiltà e spirito di servizio cominciamo questo nuovo cammino sotto lo sguardo materno di Maria Ausiliatrice (Davide e Chiara Ricauda).

Con tanta fiducia nel Signore voglio vivere questa esperienza, certa che come giovani continueremo a camminare insieme sotto la guida di Maria, come ci ha insegnato Don Bosco, portando avanti quel sogno che tutto ha ispirato (Federica Lucca).


Cammino formativo 2017-2018: Introduzione alla Vita devota di san Francesco di Sales

3. MEZZI PER CONTINUARE LA SCELTA FATTA FINO ALLA SOLENNE PROMESSA - d. Gianni Ghiglione

L'obiettivo che Francesco si propone di raggiungere con la prima parte del suo libro, che comprende 24 capitoletti, è "condurre l'anima dal primo desiderio della vita devota fino alla ferma risoluzione di abbracciarla". Il cuore di questo cammino è costituito dalla purificazione dell'anima dal peccato grave e anche dagli affetti al peccato. Tutto questo non si fa in breve tempo: ci vuole pazienza per andare in profondità ed evitare così che si tratti di un fuoco di paglia. Questo è il senso delle dieci meditazioni che vengono offerte al lettore, i cui temi sono:
La creazione
Il fine per il quale siamo creati
I benefici di Dio
Il peccato
La morte
Il giudizio
L'inferno
Il paradiso
Elezione e scelta del paradiso
Elezione e scelta della vita devota

Noterai che lo schema è uguale per tutte le meditazioni:
1. La preparazione: mettersi alla presenza di Dio e invocare il suo aiuto
2. Considerazioni, ossia spunti di riflessione: costituisce il fulcro della meditazione
3. Affetti e propositi: Francesco non parla solo all'intelligenza, non fa solo ragionare la mente; vuole coinvolgere il cuore, far vibrare la dimensione affettiva, emotiva e in questo è squisitamente moderno. In altre parole tutta la persona viene coinvolta nel scelta di Dio: mente, cuore, intelligenza, volontà, corpo, anima, presente e futuro, sentimenti ed emozioni
Quello di Francesco è un umanesimo integrale, cioè una via che valorizza e coinvolge tutta la persona nelle sue varie dimensioni, armonicamente messe in gioco. "Dio è il Dio del cuore umano". Solo Dio è in grado di colmare il cuore dell'uomo, perché esso è fatto per l'assoluto. Francesco è incapace di parlare dell'uomo senza parlare di Dio, né di parlare di Dio senza parlare dell'uomo.
4. Conclusione che consiste nel ringraziare il Signore, nell'offrirgli il cuore e la vita e nell'invocare il suo aiuto e la sua protezione con la preghiera.

Mi pare importante sottolineare che queste meditazioni sono indicative e quindi possono anche essere sostituite con altre che a tuo giudizio ti possono aiutare di più. Il tutto va gestito con libertà e serenità, anche perché qua e là alcune espressioni e immagini sono molto legate all'epoca in cui sono state scritte. Invece da conservare e fare proprio è lo schema della meditazione nei suoi momenti fondamentali, che ti richiamo:
a. Ovunque tu faccia la meditazione, devi dedicare un po' di tempo all'inizio per metterti alla presenza di Dio, che è già presente in te e attorno a te. In altri termini si tratta di sintonizzare il tuo cuore a questo incontro e a togliere le tante interferenze che ci possono essere o che possono sopraggiungere. Si chiamano distrazioni e non ti devono spaventare. Quando ti accorgi che la tua mente è partita ed è andata lontano, con calma riprendila e riportala davanti a Dio. All'inizio del tuo cammino e anche all'inizio di ogni meditazione le distrazioni possono essere molto numerose e rischiano di scoraggiare. Quando si inizia uno sport impegnativo, i primi allenamenti sono faticosi e sfiancanti. Così chi vuole imparare l'arte del meditare.
b. Il secondo passo è la lettura calma, attenta di un brano che hai scelto o che ti viene proposto. A volte bisogna rileggere il testo: questo soprattutto quando ci viene proposta la Parola di Dio. A poco a poco alcune espressioni acquistano uno spessore inaspettato e toccano in particolare la tua vita, quello che stai vivendo, qualche problema o difficoltà che ti assilla. È come una luce che viene ad illuminare un angolo buio dove le cose sono un po' in disordine e allora occorre rimetterle a posto.
c. Ecco allora il terzo passo: far scendere nella tua vita quanto letto o ascoltato. È un'operazione che deve vedere coinvolta la riflessione, le tue capacità di intelligenza come pure il tuo cuore, gli affetti, la volontà …
d. Infine lascia spazio a dire grazie per quanto hai ricevuto e a pregare perché le cose viste con la mente e sentite con il cuore, portino frutti concreti attraverso qualche buon proposito.

Arriviamo così alla confessione generale, evento preparato a lungo e con cura. Se noi siamo molto umili, ricorda Francesco a Filotea, il peccato ci darà un grande dispiacere perché offende Dio, ma il dirlo al confessore diventerà meno difficile. "Quando sarai davanti al padre spirituale, immagina di essere sul Calvario, ai piedi di Gesù Cristo crocifisso, il cui sangue ti lava dalle iniquità".
Alla confessione fa seguito la solenne promessa. Noterai la solennità con cui viene presentata: viene effettuata davanti a Dio e a tutto il Paradiso, a tutto il cosmo! Vengono richiamati i punti salienti delle riflessioni che le meditazioni hanno stimolato: la bontà di Dio, la sua dolcezza e misericordia, la sua pazienza nell'attendere… C'è poi un aspetto modernissimo: la conversione di Filotea, la sua decisione ferma e solenne di camminare con decisione verso il bene vengono collegati al Battesimo, di cui il peccato è stato un tradimento! Ora viene rinnovata "la promessa di fedeltà, fatta in mio nome a Dio, in occasione del battesimo" per cui "voglio convertirmi a Dio; desidero, propongo, scelgo e decido irrevocabilmente di servirlo e amarlo adesso e per l'eternità. A tal fine gli affido, gli dedico e gli consacro il mio spirito con tutte le sue facoltà, la mia anima con tutte le sue potenze, il mio cuore con tutti i suoi affetti, il mio corpo con tutti i suoi sensi…".
Due sottolineature vanno fatte per capire questo splendido testo: la conversione:
" Coinvolge tutta la persona (spirito, anima, cuore, corpo…): ritorna l'umanesimo integrale di cui Francesco fu appassionato sostenitore e maestro.
" È una cosa seria: nota la forza crescente dei verbi e degli avverbi: desidero, propongo, scelgo, decido… irrevocabilmente… adesso e per l'eternità! Questa è la mia volontà, la mia intenzione e la mia decisione irremovibile!
Di fronte a questa pagina l'immagine di un Francesco dolce, buono, quasi un sempliciotto, al quale va bene tutto cade inesorabilmente. Francesco è buono e dolce nel senso nobile delle parole, ma esigente, fermo, risoluto, senza tentennamenti e così vuole che sia chiunque si mette nelle sue mani per essere accompagnato nel cammino di santità! Pugno di ferro, ma guanto di velluto!
A conferma di quanto detto, la persona che ha fatto la promessa è invitata a recarsi all'altare e lì porre la sua firma. Anche Dio firmerà e apporrà il suo sigillo, anzi sarà Lui stesso il sigillo di garanzia sul tuo cuore!
La prima parte si chiude con alcuni consigli utili per una purificazione completa e radicale.
o Occorre liberarsi dall'affetto al peccato veniale e questo per vari motivi. Questi affetti
indeboliscono le forze dello spirito
aprono la porta alle tentazioni
impediscono la prontezza della carità!
o Occorre liberarsi anche delle cose inutili o pericolose (spettacoli, amicizie, TV, alcool …): il male non è farli, ma affezionarsi. Il tarlo della devozione è la tiepidezza, la mediocrità. Si può essere cristiani o addirittura religiosi (aver scelto la vita religiosa), ma non aver scelto Dio!
o Occorre prestare grande attenzione alle cattive inclinazioni legate al temperamento. Alcuni sono per natura loro di spirito leggero, altri burberi, altri ancora incapaci di ascoltare; alcuni sono portati a indignarsi di tutto, altri a montare in collera, altri ad innamorarsi … Si riesce con cura e attenzione a correggere o almeno a temperare queste inclinazioni.
La conclusione non può essere che all'insegna dell'ottimismo salesiano: non esiste temperamento così perverso che, con la grazia di Dio in primo luogo, e poi con lo sforzo e l'impegno, non possa essere corretto e migliorato.

Per la tua riflessione personale:
a. Dedichi del tempo alla meditazione, alla lettura calma e attenta della Parola di Dio?
b. In questo senso, prepari bene la tua messa domenicale, oppure vi partecipi senza sapere di cosa trattano le Letture…?
c. Il tuo rapporto con Dio rischia di essere troppo intellettuale o troppo sentimentale?
d. Controlla il tuo cuore per quanto riguarda l'attaccamento al male: il peccato ha sempre un suo fascino e una sua piacevolezza. Tutto questo fa breccia nel tuo cuore e ti tiene legato ad abitudini, amicizie, vizi, …?
e. Hai cura del tuo carattere, consapevole che dal tuo modo di essere e di relazionarti provengono o proverranno grandi gioie o grandi guai?

Cronaca di famiglia

SPAGNA - ASSEMBLEE DEI CONSIGLI LOCALI DELL'ADMA A SANTIAGO DE COMPOSTELA E A LEÓN
Il 9 e 16 settembre si sono svolte le Assemblee dei Consigli locali dell'ADMA a Santiago di Compostela per il settore della Galizia e a León per il settore Asturie-Castiglia e León. In entrambi gli incontri presiedette le Assemblee la Presidente ispettoriale della Zona, Marta Celada, con il Consiglio ispettoriale dell'ADMA della zona di Leon.
Le Assemblee ebbero inizio alle 10.30 in entrambi i luoghi, con i saluti di benvenuto, seguiti da una preghiera alla Vergine: "Si compia in me la tua parola! Maria: insegnaci ad ascoltare". Poi, la lettura e l'approvazione dei verbali, la relazione dell'anno 2016-2017 del Consiglio Ispettoriale dell'ADMA della zona di Leon, il bilancio economico del corso, le linee guida e d'azione dell'ADMA Primaria per l'anno 2017-2018, la comunicazione delle indicazioni del Coordinamento nazionale dell'ADMA; la programmazione annuale 2017-2018, il calendario 2017-2018 con i diversi eventi, la celebrazione dell'Omaggio Ispettoriale della Famiglia Salesiana a María Ausiliatrice, che si terranno il 27 maggio a Cambados per il settore della Galizia e ad Avilés per il settore Asturias-Castilla y Leon, terminando con diversi avvisi sul rinnovo dei consigli, appuntamenti, informazioni locali etc. Sono state fornite anche informazioni sulla Fondazione "Juan-Soñador" il cui Consiglio fa parte dell'Associazione di Maria Ausiliatrice.
Ogni Assemblea si è conclusa con la celebrazione eucaristica presieduta dall'animatore ispettoriale di zona P. Eleuterio Lobato. A seguire un pasto di fraternità. (Mª Begoña Fernández Prado, Tesoriera e MCS ADMA zona LEÓN).

SICILIA - INCONTRO CONSIGLI LOCALI
Domenica 3 ottobre a San Cataldo (Caltanissetta) si è svolto l'incontro dei consigli locali ADMA della Sicilia. C'è stata la presentazione dei nuovi Animatori Spirituali Ispettoriali don Paolo Cicala, SDB, e suor Maria Lavenia, FMA. È seguito un momento di formazione sull'appartenenza dell'ADMA alla Famiglia Salesiana a cura del presidente ispettoriale, Sig. Giuseppe Auteri, con dinamiche di gruppo. Ben 100 gli associati partecipanti, provenienti dai diversi centri della Sicilia: Alcamo, Barcellona, Capaci, Canicattì, Calatabiano, Catania, Giarre, Gela, Lercarafriddi, Misilmeri, Messina, Marsala, Palermo, San Cataldo.

SPAGNA - COORDINAMENTO NAZIONALE
Agli inizi di ottobre abbiamo avuto la prima riunione del Coordinamento nazionale dell'ADMA della Spagna dove abbiamo condiviso l'esperienza vissuta negli esercizi spirituali con le famiglie a Pracharbon (Italia). La zona del Centro e di Barcellona stanno progettando riunioni per condividere l'esperienza. La presenteremo agli incontri di Zona e all'incontro della Formazione che abbiamo programmato. Abbiamo anche stampato in un opuscolo i temi formativo dell'anno, ispirati alla Filotea di San Francesco di Sales (Laura Barneto, Coordinatrice nazionale ADMA).

MESSICO - INCONTRO DEI DELEGATI DELLA FAMIGLIA SALESIANA DELLA REGIONE INTERAMERICA
Amatitán, Messico - ottobre 2017 - Dal 22 al 24 ottobre si è svolto l'incontro dei Delegati Ispettoriali della Famiglia Salesiana della Regione Interamerica, coordinato da don Eusebio Muñoz, Delegato del Rettor Maggiore per la Famiglia Salesiana, alla presenza di don Jayapalan Raphael, Delegato per gli exallievi/e di Don Bosco; don Pierluigi Cameroni, Animatore spirituale Mondiale dell'ADMA e postulatore per le Cause dei Santi della FS; don Joan Lluís Playá, Assistente Centrale delle VDB e dei CDB, e 26 rappresentanti di tutte le Ispettorie della Regione Interamerica. Durante le giornate i partecipanti hanno riflettuto sulle ragioni di essere e sentirsi parte della Famiglia Salesiana fondata da Don Bosco; sulle debolezze, opportunità e sfide per lavorare in questo campo.

Sabato 21 ottobre - Don Pierluigi incontra il Consiglio ispettoriale dell'ADMA di Guadalajara (Messico)


                                 INFO ADMA        -        INFO ADMA        -        INFO ADMA        -       INFO ADMA   
ADMA Primaria di Torino-Valdocco:

ADMA | Santuario di Maria Ausiliatrice | Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 Torino-Valdocco | ITALIA
Tel.: 0039-011-5224216 | Fax.: 0039-011-52224213 |
E-mail: adma.torino@tiscali.it 
                                   
 Presidente ADMA:
                                    Signor TULLIO LUCCA -
E-mail: tullio.lucca@gmail.com
Animatore Spirituale ADMA:
Don Pier Luigi CAMERONI - Casa Generalizia SDB - Via della Pisana 111, ROMA
TEL. 030-2530262 - FAX 030 - 2533190 | CELL. 3401452349 |
E-mail: pcameroni@sdb.org
                                   
Siti Internet:    www.donbosco-torino.it    |    www.admadonbosco.org


   HOME PAGE   |   ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE    ADMA-ON-LINE 2007-2012   |  INFO SALESIANI DB VALDOCCO  


     
  Visita Nr. http://counter.digits.net/wc/-d/4/scudum