|   HOME PAGE   |   ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE    ADMA-ON-LINE 2007-2012   |  INFO VALDOCCO  |
 
Via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 Torino-Valdocco, Italia    ADMA Valdocco: adma.torino@tiscali.it  
             ADMA on Line         |             Messaggio Mensile :    24 giugno 2014        

Maria ci invita alla santità

Ogni giorno incontriamo persone e affrontiamo situazioni segnate dalla confusione, dallo smarrimento, a volte dalla disperazione. Noi uomini tante volte preferiamo le tenebre alla luce e non facciamo la verità. Ciò è dovuto al fatto che spesso viviamo come se Dio non esistesse e non ci rendiamo conto che senza Lui siamo polvere, siamo un soffio, siamo "come il fiore del campo che spunta al mattino e avvizzisce la sera". Maria con la sua vita e la sua presenza ci esorta a volgere a Dio i nostri pensieri, ad aprire a Lui il nostro cuore, a rivolgere in alto il nostro sguardo, a fare della preghiera il respiro della nostra mortale esistenza. Soprattutto la sua mediazione materna ci porta ad accogliere e a confidare nell'amore di Dio, nella sua paternità e provvidenza.
L'amore di Dio riversato nei nostri cuori ci rende testimoni della sua bontà soprattutto verso chi è lontano, verso chi non ha mai sperimentato la salvezza nel nome di Gesù. La fede si diffonde per irradiazione. Solo se Gesù è l'amore del nostro cuore potremo aiutare gli altri a incontralo. Ognuno di noi è amato da Dio, è prezioso ai suoi occhi, come ricorda il profeta Isaia: "Non temere perché io ti ho riscattato, ti ho chiamato per nome, tu mi appartieni. Io sono il Signore tuo Dio, il Santo di Israele, il tuo salvatore. Sei degno di stima e io ti amo. Non temere perché io sono con te" (Is 43, 1.3-5). Il Padre ha mandato l'Unigenito Figlio nel mondo non per condannarlo, ma perché sia salvato, ci dona la forza dello Spirito, perché crediamo in Lui, perché non facciamo il male, ma facciamo la verità.
Consapevoli della nostra debolezza e insieme della nostra preziosità, dobbiamo puntare, alla scuola di Maria, alla santità, alla vita eterna, al paradiso, come don Bosco indicava sempre ai suoi ragazzi: "Un pezzo di paradiso aggiusta tutto". Che bello sapere che c'è Uno che ci pensa, ci aspetta, ci ha preparato un posto. Siamo desiderati dalla fondazione alla fine del mondo! È la fede in Gesù che vince le nostre paure, che blocca i nostri turbamenti. Non vivere in balia dei pensieri, dei sentimenti, ma essere fondati e ancorati nell'amore di Dio. Attraverso Maria aprire il cuore alla luce, alla speranza, alla gioia. Gesù è la nostra dimora, Gesù è la nostra via. La Madonna, che viene dal cielo, ci invita a guardare al Cielo, dove Gesù è salito per prepararci un posto e ci ammonisce sulla vanità di una vita senza Dio e ci richiama alla bellezza e alla grandezza della vita con Dio, confidando nel suo amore.
Mettiamoci sotto il manto di Maria, sotto la sua protezione e difesa, e con lei camminiamo insieme verso il cielo, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, il frutto benedetto del suo seno!

Sig. Lucca Tullio, Presidente - Don Pierluigi Cameroni SDB, Animatore Spirituale


CAMMINO FORMATIVO 2013-14: Da mihi animas, cetera tolle ( Roberto CARELLI sdb)



9. "Maria Donna, Mamma, Maestra e Ausilio"

Omelia del Rettor Maggiore don Ángel Fernández Artime
nella solennità di Maria Ausiliatrice - Torino-Valdocco (24 maggio 2014)

Carissime e carissimi giovani, carissima Madre Yvonne, carissimi confratelli, consorelle, membri tutti della Famiglia Salesiana e amici di Don Bosco e dell'Ausiliatrice: eccomi per la prima volta come Rettor Maggiore in questa Basilica; e posso dirvi che sono a Casa! Una settimana fa mi trovavo con la Famiglia Salesiana del Portogallo nel santuario della Madonna di Fatima. Qua e là, e nel mondo intero, Maria, la Madre di Gesù, è una presenza forte e significativa, al punto di essere Lei tante volte la Buona Pastora che porta i suoi figli a Gesù. Noi, come membri della Famiglia di Don Bosco, non possiamo pensarci senza di Lei, perché "Lei ha fatto tutto" e continua a farlo! A questo punto mi viene di domandarvi: Chi è Maria per voi? Chi è per te? Chi è per me? [Diamoci qualche secondo per risponderci...]. Carissimi, oggi vi invito a contemplare Maria con gli occhi dell'intelligenza e del cuore e contemplarla come Donna, Mamma, Maestra e Ausilio.

Lei è prima di tutto Donna. Nel quarto Vangelo Gesù stesso la chiama così ben due volte, in due occasioni "centrali": nel primo segno che Egli fa, nelle nozze di Càna, (cfr. Gv 2,1-12) segno grazie al quale "...i suoi discepoli credettero in lui", e nel momento della croce, quando Maria e il discepolo amato da Gesù erano lì (cfr. Gv 19, 25-27).
"Donna, che vuoi da me?" e "Donna, ecco tuo figlio!". "Donna": un bel titolo dato alla nuova Eva, madre del nuovo Adamo. In Lei l'umanità intera risveglia e rinasce per l'azione del Figlio. Anche San Paolo per parlare dell'umanità del Figlio unico di Dio lo definisce come "nato da donna" (Ga 4,4). Non possiamo affacciarci al mistero dell'Incarnazione senza contemplare Lei come donna. E contemplarla come donna significa intraprendere sempre di più il cammino di umanizzazione che segnala la vocazione salesiana a tutti i membri della nostra Famiglia. Viviamo e lavoriamo per un'umanità vera, fraterna, solidale e in pace. E Lei per prima ci accompagna a farlo.

Maria è per noi anche Madre, anzi, direi Mamma! Dio ha scelto per il suo Figlio una vera mamma. Sicuramente Gesù mentre cresceva accanto a Maria e a Giuseppe, ha saputo riconoscere dentro di sé l'amore caldo e accogliente che aveva sperimentato da tutta l'eternità a fianco a suo Padre, il Padre di tutti. Maria è stata una mamma come tante che si trovano oggi qui o ci seguono per la televisione, come tante delle nostre mamme. "Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo"(Lc 2,48). Questo passaggio di Luca ci mostra tutto il cuore di una mamma. Quante volte le mamme sentono l'angoscia per i loro figli...!
E cosa hanno visto i pastori che sono andati fino a Betlemme? Non hanno trovato, per caso, una mamma e un papà che si prendono cura del suo piccolo figliolo? (cfr. Lc 2, 16) Ecco perché mamma: perché si prende cura di noi! Allora risplende di più il regalo di Gesù al suo amico: "Ecco tua madre!" (Gv 19,27). Lei è nostra Madre perché nel prendersi cura di noi ci insegna dal profondo della nostra anima a prenderci cura di noi stessi e degli uni e degli altri, a prendere cura della vita, del creato, della crescita dei nostri fratelli e sorelle, della vita di quelli che sono più a rischio di perderla e perdersi... Carissimi, come Famiglia Salesiana, come amici di Don Bosco, prendiamo cura della vita! Prendiamoci cura gli uni degli altri!
Nemmeno possiamo dimenticare cosa ha fatto il nostro amato Don Bosco quando ha perso mamma Margherita: è andato al santuario della Consolata e con il cuore in mano ha rinnovato la sua figliolanza e fiducia nella mamma che sempre ha continuato a stare lì, affianco, con lui e i suoi ragazzi. Anche noi, oggi vogliamo dire a Maria: sii la nostra mamma! E insegna a noi a prenderci cura della vita!

Maria è anche Maestra! La maestra che ci dice una ed un'altra volta: "Qualunque cosa vi dica [Gesù], fatela" (Gv 2,5); la maestra che per prima ha saputo custodire tutte le cose di Gesù nel suo cuore (cfr. Lc 2,51) e ci insegna a fare lo stesso. Un cristiano è quello che sa custodire le cose di Gesù nel cuore e attinge sempre a quel tesoro.
Lei, la donna madre, è stata indicata da Gesù a Don Bosco come colei che gli avrebbe fatto vedere come compiere la missione assegnata, "la maestra sotto alla cui disciplina puoi diventare sapiente, e senza cui ogni sapienza diviene stoltezza" (MO). E la "disciplina" è propria dei "discepoli". Noi siamo buoni discepoli di Maria, come lo sono stati Don Bosco, Madre Mazzarello, le prime e i primi della nostra Famiglia Salesiana?

Finalmente, Maria è Ausilio. La prima azione della donna già madre, dopo l'annunciazione dell'Angelo fu mettersi al servizio di Elisabetta (crf. Lc 1, 39 e seg.). Dice il Vangelo che "si alzò e andò in fretta"! Che bella espressione del servizio ecclesiale e particolarmente quello salesiano: in fretta cerchiamo di metterci al servizio per prendere cura della vita che cresce e che tante volte si vede minacciata; in fretta per rispondere al grido dei giovani, soprattutto quelli più in pericolo; in fretta però senza fretta, cioè dedicando il tempo sufficiente e opportuno, come Lei che "rimase con [Elisabetta] circa tre mesi, [prima] di tornare a casa sua". Maria è colei che si rende conto che mancava il vino a Càna... che mette in moto Gesù e in questo modo si fa aiuto perché non mancasse l'allegria nella festa della vita.

Quindi, carissimi fratelli e sorelle, oggi da Valdocco, da questa Casa di Maria, vi dico ancora una volta: non abbiate paura di niente! Perché Maria è il nostro Aiuto, Lei è nostra Madre e Maestra che ci insegna ad essere veri discepoli missionari di Gesù e a prendere cura della nostra vita per farla più umana, secondo la misura di Cristo, il Verbo eterno nato da Donna. Maria, Aiuto dei Cristiani! Prega per noi.

CRONACA DI FAMIGLIA


 

CONSULTA MONDIALE DELLA FAMIGLIA SALESIANA
Dal 30 Maggio al 1 Giugno 2014, si è svolto presso la Casa Generalizia dei Salesiani l'annuale incontro della Consulta Mondiale della Famiglia Salesiana. Don Ángel Fernández Artime, 10° Successore di Don Bosco, ha partecipato per la prima volta a quest'appuntamento, accompagnando i lavori dall'inizio alla fine. Per l'ADMA erano presenti il Sig. Lucca Tullio, Presidente, e don Pierluigi cameroni, Animatore spirituale.
Scopo della Consulta Mondiale, come recita l'articolo 46 della Carta d'Identità della Famiglia Salesiana, è quello di proporre "le linee essenziali di animazione per il successivo anno pastorale". In aggiunta, l'incontro ha allargato la prospettiva anche ai prossimi anni, presentando alcune linee programmatiche e proposte di animazione della Famiglia Salesiana per l'intero sessennio 2014-2020.
Dopo un primo saluto del Rettor Maggiore e la proiezione del video-messaggio alla Famiglia Salesiana elaborato a pochi giorni dalla sua elezione, è stato approfondito il senso e il programma delle attività per il Bicentenario della nascita di Don Bosco. La giornata di Sabato 31 Maggio è stata dedicata principalmente alla presentazione e alla condivisione in gruppo della realtà dei vari gruppi della Famiglia Salesiana. Particolare attenzione è stata dedicata anche ad altri temi: la partecipazione della Famiglia Salesiana all'Esposizione Universale di Milano del 2015; la preparazione delle Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana 2015; la candidatura della Congregazione Salesiana al "Premio Principe delle Asturie per la Concordia 2014", proposta dagli Exallievi salesiani di Spagna.

Torino-Valdocco ADMA- Primaria - Solennità di Maria Ausiliatrice
Anche la nostra Associazione si è unita tutta la Famiglia Salesiana e ai devoti dell'Ausiliatrice nella sua festa, che ha visto la partecipazione per la prima volta la presenza del nuovo successore di don Bosco, Don Ángel Fernández Artime. L'ADMA Primaria si è preparata a questa festa sia animando una delle sere della novena, sia con una giornata di ritiro e di formazione. Particolare momento di fede di popolo è stata la partecipata e vissuta con grande fede processione di Maria Ausiliatrice. L'ADMA era ben rappresentata con i giovani, le famiglie, i senior: tutti uniti nell'unico amore a Maria e nell'impegno a camminare sotto la sua guida per annunciare il vangelo della gioia nel nostro tempo.

SICILIA - PELLEGRINAGGIO A ROMA
In occasione della Canonizzazione dei Santi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, il 27 aprile, commossa partecipazione in Piazza S. Pietro a Roma. Incontro con Papa Francesco a cui abbiamo donato un "Carrettino Siciliano" e una vita del Servo di Dio Nino Baglieri e visita alle tombe dei santi Papi!

FILIPPINE NORD: CONSIGLIO ISPETTORIALE
Il 27 aprile 2014 i membri dei consigli provenienti da diversi gruppi dell'ADMA Filippine Nord (FIN) si sono incontrati per l'annuale riunione del consiglio ispettoriale. L'incontro si è svolto presso il Don Bosco Hall in Makati City e vi hanno partecipato 45 soci. Il presidente di ogni consiglio ha riferito sulle attività, la situazione di appartenenza (aspiranti, soci, malati e defunti) e i progetti per il futuro. Questa è stata anche l'occasione per commemorare il 145° Foundation Day dell'ADMA (18 aprile 1869). La signora Maria Junifer Maliglig, Presidente Nazionale, ha presentato il nuovo Rettor Maggiore Don Angel Fernandez Artime, 10° successore di San Giovanni Bosco, che ci ricorda più specificamente il fondatore dell'ADMA, lo stesso San Giovanni Bosco. Questo giorno è statoanche l'occasione per un rinnovamento dell'impegno di ciascun membro nella missione affidata da San Giovanni Bosco nel diffondere la devozione a Maria Ausiliatrice e l'amore di Cristo. La Messa, presieduta dal p. Antonio Molavin, SDB, è stata applicata per i membri dell'ADMA malati e deceduti (Junifer).

LIBERTAD URUGUAY. Gruppo ADMA che si ritrova nel mese di maggio nella casa della Signora Anna Maria, con la presenza del Padre José Correa e un gruppo di signore di Montevideo.

ROMA - PIO XI - BASILICA DI MARIA AUSILIATRICE
Il 6 maggio 2014, nella parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice in Roma, il nostro gruppo ha confermato la sua adesione all'ADMA durante la Messa, celebrata da Don Pierluigi Cameroni, in occasione della festa di San Domenico Savio. Il gruppo, formato da 23 persone, ha partecipato con viva emozione alla recita del Santo Rosario, meditato con pensieri tratti dai testi di Don Bosco. Tutti hanno provato una forte commozione nel rispondere: "Eccomi", alla chiamata del proprio nome, confermando così la totale devozione a Maria Ausiliatrice.
Il nostro gruppo ADMA si riunisce il 24 di ogni mese per un incontro formativo basato sulle tematiche proposte nell'ADMAonline. Il nostro desiderio è quello di pregare come pregava Maria e quindi ci soffermiamo a meditare i Salmi, scelti in base all'argomento del mese. Leggiamo insieme la vita dei Santi Salesiani oppure riflettiamo sui brani riguardanti la spiritualità di San Giovanni Bosco. Concludiamo l'incontro con la recita del Santo Rosario e la celebrazione della Santa Messa. Il nostro progetto è quello di organizzare il pellegrinaggio della "Madonna missionaria" nelle famiglie del nostro quartiere, in occasione del bicentenario della nascita di Don Bosco (Andrea Mancusi).

LUBIANA (SLOVENIA)
Giovedì 8 maggio 2014 presso il santuario di Maria Ausiliatrice di Rakovink-Lubiana don Pierluigi Cameroni ha incontrato alcuni soci dei gruppi ADMA di Lubiana, Murska Sobota, Maribor. Hanno partecipato all'incontro l'ispettore, don Janez Potocnik, l'ispettrice, Suor Tramte Damjana, l'animatore spirituale, don Tone Ciglar, e la Presiedente nazionale, Sig.ra Dott.ssa Romana Karas. In un clima di famiglia e di gioia fraterna si è condivisa la vita dell'associazione e le linee guida di formazione e crescita dei gruppi. Don Pierluigi ha lasciato tre consegne: docilità allo Spirito come Maria; cura della formazione; annunciare Gesù oggi, per vivere la dimensione missionaria della fede.

ALBARÈ (VERONA) - GIORNATA MARIANA
Rendimento di grazie per la presenza di oltre 150 persone provenienti dalla Lombardia e dal Veneto, che hanno condiviso una giornata di fraternità e di devozione a Maria Ausiliatrice nello spirito dell'ADMA. L'incontro si è svolto presso il centro "Da mini animas cetera tolle" di Albarè, animato dalla comunità Shalom, fondata da Sr. Rosalina Ravasio. Lo scopo della giornata era far conoscere lo spirito e la missione dell'ADMA a persone e a gruppi nuovi. È stata un'esperienza di chiesa, di popolo di Dio riunito nella fede e nella pace del Signore: che bello vedere famiglie, giovani, anziani, bambini, consacrati, uniti nella stessa fede, nello stesso amore, nella medesima devozione a Maria. Don Pierluigi Cameroni, animatore spirituale dell'associazione, ha presentato la storia e lo spirito dell'ADMA, attraverso il racconto della vita dell'associazione, mentre alcune coppie hanno portato la loro esperienza e la loro storia di appartenenza all'ADMA. Anche i ragazzi della Shalom, che hanno animato la giornata con il loro generoso servizio e l'accurata accoglienza, hanno condiviso la loro esperienza di fede e di amore a Maria. Il pranzo condiviso, la visita alla comunità ristrutturata, la preghiera corale del rosario sono stati momenti di un'intensa giornata culminata con la celebrazione solenne dell'Eucaristia, nel corso della quale ciascuno è stato invitato ad accogliere personalmente il messaggio della Pasqua nella propria vita, alzandosi dalle situazioni di paralisi e di morte, e insieme ogni gruppo è stato sollecitato ad accogliere la parola di vita con la quale Gesù e Maria esortano a mettere a frutto la grazia di questa esperienza.
Alcune risonanze: "Grazie di cuore per la fantastica giornata di ieri, per la gioiosa accoglienza, per la stupenda location, per la grande disponibilità, per la ricarica che ci avete dato" (Alessandro Giusti). "Posto splendido... ma soprattutto gente che ti riapre il cuore! Grazie!" (Laura Maria Magnaghi). "È stata una bella giornata! In questo nostro tempo dovremmo tutti noi cristiani di buona volontà adoperarci per sostenere e promuovere la famiglia formata da un uomo, una donna e da Cristo santificata dal sacramento base della società civile e piccola chiesa domestica" (Mauro Chiampesan). "Grazie per la bella giornata passata insieme alla comunità e alle giovani coppie. Ci siamo sentiti coinvolti anche noi anziani ed è stato bello pregare insieme. È stato bellissimo passare insieme un sabato in comunità tutti insieme" (Genitori di sr. Rosa).

BOURNEMOUTH (INGHILTERRA)
Rispondendo ai desideri di Maria Ausiliatrice abbiamo avviato un gruppo a Lei dedicato a Bournemouth, in Inghilterra, pregando la novena in preparazione alla festa del 24 maggio e celebrando la Messa in suo onore. È seguita la processione con le signore e i ragazzi dell'Oratorio don Bosco, ministranti, e che portarono con tanta gioia in processione la piccola statua della Vergine. Le signore vogliono continuare gli incontri per pregare il Rosario, partecipare alla Messa, seguire la formazione e la lettura del messaggio mensile dell'ADMAonline. Ci incontreremo l'ultimo Venerdì di ogni mese e decideremo poi anche in quale chiesa incontrarci, dal momento che per ora ho offerto la mia casa per il rosario, la preghiera e la riflessione mensile (Romy Powels).

GENOVA SAMPIERDARENA - NUOVO GRUPPO ADMA
Il 24 maggio 2014, solennità di Maria Ausiliatrice, in uno spirito di gioia e di gratitudine a Maria si è avviato ufficialmente il gruppo ADMA di Genova Sampierdarena con l'adesione di 12 persone, 11 Latino americani e 1 italiano. È stata una festa per tutta la comunità parrocchiale che si è unita a questo gruppo della Famiglia Salesiana con la presenza di don Dobraves Alojzij, direttore dell'opera, e del parroco, don Carattino Mario. Il gruppo è animato da don Daniel Coronel, salesiano peruviano, che da alcuni anni accompagna la numerosa comunità di latino americani presenti in questo quartiere di Genova, soprattutto ecuadoregni e peruviani. Attraverso la fondazione dell'ADMA si è voluto rinnovare e continuare lo spirito salesiano - mariano anche nella "seconda Valdocco", come è chiamata l'opera salesiana di Genova Sampierdarena, fondata da don Bosco nel 1872.

CALATABIANO (CATANIA) - NUOVI SOCI ADMA
Il 29 Maggio 2014, durante la celebrazione eucaristica presieduta da don Angelo Grasso, Animatore spirituale ADMA della Sicilia, sono stati accolti nove nuovi aspiranti che hanno manifestato il loro "impegno" a seguire Gesù nella Famiglia Salesiana affidandosi a Maria Ausiliatrice. Tale celebrazione cade nell'anno centenario della presenza delle FMA in questa cittadina della Sicilia. In tanti hanno espresso il benvenuto ai nuovi soci, in particolare il parroco don Sebastiano Leotta, membro dell'ADMA, e suor Carmelina Cappello, animatrice ispettoriale e locale.

VALENCIA (SPAGNA) - RIUNIONE DELL'ASSOCIAZIONE DI MARIA AUSILIATRICE
Sabato 31 Maggio si è tenuta, nel villaggio di Sant Joan d'Alacant, la XXXII Riunione dei gruppi dell'Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA) dell'Ispettoria di Valencia. Si tratta di 23 gruppi locali diffusi in Aragona, Comunità Valenciana, Murcia e Albacete. Hanno partecipato circa 500-550 persone. È la prima volta che tale raduno si realizza a Sant Joan - dove l'ADMA è stata fondata ufficialmente nel 2000, dopo la separazione dalla sede ADMA di Campello - ed è attualmente una delle poche sedi non collegata ad una casa o ad un istituto salesiano. I suoi membri sono 65. Nell'Ispettoria di Valencia si contano oltre 6.000 persone iscritte all'ADMA nei 23 gruppi locali: Albacete, Alcoy Juan XXIII, Alcoy San Vicente Ferrer, Alicante Parrocchia Santo Stefano, Alicante Maria Ausiliatrice, Cabezo de Torres, Cartagena, Campello, Elche, Ibi, La Almunia de Doña Godina, Sueca, Torrente, Valencia, San Antonio Abad, Valencia Maria Auxiliadora, Villena, Saragozza Figlie di Maria Ausiliatrice e Saragozza Salesiani. La maggior parte di questi gruppi locali sono collegati con parrocchie salesiane e santuari, e collaborano ad attività come: Caritas, assistenza agli emarginati e ai malati ed opere sociali.


                                 INFO ADMA        -        INFO ADMA        -        INFO ADMA        -       INFO ADMA   

ADMA Primaria di Torino-Valdocco:

ADMA | Santuario di Maria Ausiliatrice | Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 Torino-Valdocco | ITALIA
Tel.: 0039-011-5224216 | Fax.: 0039-011-52224213 |
E-mail: adma.torino@tiscali.it 
                                   
 Presidente ADMA:
                                    Signor TULLIO LUCCA -
E-mail: tullio.lucca@gmail.com
Animatore Spirituale ADMA:
Don Pier Luigi CAMERONI - Casa Generalizia SDB - Via della Pisana 111, ROMA
TEL. 030-2530262 - FAX 030 - 2533190 | CELL. 3401452349 |
E-mail: pcameroni@sdb.org
            
Siti Internet:    www.donbosco-torino.it    |    www.admadonbosco.org


  |   HOME PAGE   |   ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE    ADMA-ON-LINE 2007-2012   | INFO VALDOCCO  |


     
Visita Nr.