| HOME PAGE  |  HOME PAGE - ITA  | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  |   ADMA-ON-LINE  |  INFO VALDOCCO |

 
       Via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 Torino-Valdocco   E-Mail: pcameroni@salesiani.it    ADMA Valdocco: adma.torino@tiscali.it  

      ADMA on Line        |      Messaggio Mensile :    24 luglio 2013         

Maria ci invita ad avvicinarci al suo Cuore Immacolato

La Madonna è nostra Madre e per questo motivo non può lasciarci soli allo sbando e nel peccato. Purtroppo vediamo come nell'umanità è in atto un movimento crescente di morte che sta distruggendo i beni fondamentali della vita, del matrimonio, della famiglia e della fede in Dio. E' come un tornado che distrugge tutto quello che incontra sul suo cammino. Ci sono centri di potere politico, culturale ed economico che finanziano programmi che minano alla radice il progetto di Dio e il futuro dell'umanità. Anche nella Chiesa non mancano situazioni preoccupanti che Papa Francesco oggi, come papa Benedetto prima, continuamente denuncia.
La Santa Vergine ha preso sul serio le parole di Gesù in croce: "Donna ecco tuo figlio" e ha accettato di essere nostra Madre. Questo è il compito che Maria svolge in Cielo con immenso amore e con commovente sollecitudine. Lei cammina per ogni angolo della terra preoccupata per ogni suo figlio che vaga nel buio del peccato e che si perde sulla via della rovina. Suo compito è quello di prenderci per mano e di avvicinarci al suo Cuore perché, attraverso di Lei, possiamo conoscere Gesù, seguirLo, amarLo e servirLo. Ci ha preso in consegna uno ad uno e accompagna ogni nostro passo, perché sia nella direzione che porta a Dio e alla vita eterna.
Alla sua scuola siamo chiamati ad essere discepoli di Gesù, a seguirlo ogni giorno sul cammino della croce con decisione, senza voltarci indietro, prendendo su di noi il suo giogo che è dolce e soave. In tale modo valorizzeremo il dono della redenzione che Gesù ci ha ottenuto con il suo sacrificio. Come Gesù puntiamo dritto al traguardo accettando tutte le esigenze che questo comporta; vivremo così non secondo la carne, ma nell'obbedienza e nella docilità allo Spirito Santo. Seguendo Gesù saremo veri figli di Dio, sperimenteremo la paternità di Dio e vivremo nella libertà e nella dignità dei figli.
Se Maria è la Madre, più madre di qualsiasi altra, noi, a nostra volta, dobbiamo accettare di essere suoi figli, aprendoci alla preghiera, aprendoci al suo amore perché possa presentarci tutti al suo Figlio. L'affidamento a Maria consiste nell'accettare Maria come propria Madre, mettere nelle sue mani la nostra vita, tutto ciò che siamo e tutto ciò che abbiamo, perché Lei ci guidi nel perfetto compimento del disegno di Dio su di noi. Non sono necessarie formule o preghiere particolari, ma all'inizio di ogni giorno chiedere alla Madre di illuminarci, di guidarci, di proteggerci, di rafforzarci, perché tutto sia fatto per la gloria di Dio e l'opera mirabile della creazione e della redenzione. Diciamo nel silenzio del cuore: "Sì Madre, sono tuo figlio, come lo è Gesù. Ti accolgo nella mia vita e la metto nelle tue mani".
Che ogni socio e gruppo dell'Associazione di Maria Ausiliatrice rinnovi ogni giorno l'affidamento a Lei e che viva il proprio impegno ad essere disponibile al progetto di Maria in questa ora della Chiesa e dell'umanità.

             Sig. Lucca Tullio, Presidente - Don Pierluigi Cameroni SDB, Animatore spirituale


Rinnoviamo la nostra devozione a San Giuseppe

Lo scorso 1° maggio la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha emesso un Decreto con il quale ha disposto che, come già avviene nel Canone Romano, anche nelle Preghiere eucaristiche II, III e IV della terza edizione tipica del Messale Romano, dopo la Beata Vergine Maria, si faccia menzione del nome di San Giuseppe, Suo Sposo.
Mediante la cura paterna di Gesù, San Giuseppe di Nazareth, posto a capo della Famiglia del Signore, adempì copiosamente la missione ricevuta dalla grazia nell'economia della salvezza e, aderendo pienamente agli inizi dei misteri dell'umana salvezza, è divenuto modello esemplare di quella generosa umiltà che il cristianesimo solleva a grandi destini e testimone di quelle virtù comuni, umane e semplici, necessarie perché gli uomini siano onesti e autentici seguaci di Cristo. Per mezzo di esse quel Giusto, che si è preso amorevole cura della Madre di Dio e si è dedicato con gioioso impegno all'educazione di Gesù Cristo, è divenuto il custode dei più preziosi tesori di Dio Padre ed è stato incessantemente venerato nei secoli dal popolo di Dio quale sostegno di quel corpo mistico che è la Chiesa.
Nella Chiesa cattolica i fedeli hanno sempre manifestato ininterrotta devozione per San Giuseppe e ne hanno onorato solennemente e costantemente la memoria di Sposo castissimo della Madre di Dio e Patrono celeste di tutta la Chiesa, al punto che già il Beato Giovanni XXIII, durante il Sacrosanto Concilio Ecumenico Vaticano II, decretò che ne fosse aggiunto il nome nell'antichissimo Canone Romano. Il Sommo Pontefice Benedetto XVI ha voluto accogliere e benevolmente approvare i devotissimi auspici giunti per iscritto da molteplici luoghi, che ora il Sommo Pontefice Francesco ha confermato, considerando la pienezza della comunione dei Santi che, un tempo pellegrini insieme a noi nel mondo, ci conducono a Cristo e a lui ci uniscono.
Il titolo di "sposo" è indispensabile sia per onorare la maternità di Maria, sia, in particolare, per garantire a Gesù la discendenza davidica, necessaria per il titolo di "Cristo", come insegna l'evangelista Matteo. Senza san Giuseppe, inoltre, non esisterebbe la "Santa Famiglia", "mistero salvifico", che colloca san Giuseppe, insieme con Maria, nel mistero dell'Incarnazione! La pastorale della famiglia ha urgente bisogno di approfondire questa dottrina. Alla scuola di don Bosco rinnoviamo la nostra devozione a San Giuseppe, affidandogli la difesa e la santificazione delle nostre famiglie e imparando da lui l'abbandono alla divina Provvidenza.


CRONACA DI FAMIGLIA

PORTO NOVO (BENIN) - Il 19 maggio la Parrocchia S. Francesco Saverio di Porto Novo ha celebrato la festa di Maria Ausiliatrice. Alla Messa delle 7.00 quattro adulti hanno fatto il loro impegno di adesione: Honorine HESSOU, Antoine AGBADJIZO, Célestine HODONOU e Véronique KANWO, hanno ricevuto la medaglia e il regolamento. Successivamente alla Messa delle 9.00, presieduta dal Padre Norbert Adjopr, c'è stata l'adesione di quattro ragazze dell'ADMA Giovanile: Nadège HOUSSOU, Noëlie HOUSSOU, Rosine HOUSSOU e Christelle AVOCEGAMOU. Per i giovani è stato un grande giorno di festa, vissuto in un grande clima di gioia e allegria. Bisognava vederli con la divisa preparata per l'occasione!

CHIHUAHUA (MESSICO) - INIZIO DELL'ADMA
Venerdì 24 maggio, solennità di Maria Ausiliatrice, Padre Francisco Cervantes Huitrón SDB, iniziò l'ADMA in Chihuahua. 68 adulti hanno manifestato l'impegno di vivere e diffondere la devozione al Santissimo Sacramento e a Maria Ausiliatrice, e circa 35 bambini sono stati consacrati alla Vergine. Con un gruppo composto per lo più da famiglie, ancora una volta diventa realtà il sogno di Don Bosco di portare nella vita quotidiana la realtà del Vangelo. La cerimonia fu arricchita dalla partecipazione di tutti i laici, che con grande fede onorarono Gesù e l'Ausiliatrice. Si pregò in particolare per le vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata nella Famiglia Salesiana. Con la nascita dell'ADMA inizia una nuova sfida per la presenza salesiana in Chihuahua.

RAKOVNIK-LJUBLJANA (SLOVENIA)
Il gruppo di ADMA di Rakovnik-Ljubljana (Slovenia) nel giorno di Maria Ausiliatrice ha accolto 5 nuovi soci: Jana ALBERT, Amalija BARICEVI, Magdalena BOREC, Apolonija FERJAN; Marija ORKIC (Tone Ciglar SDB animatore spirituale).

TEGUCIGALPA (HONDURAS)
Nella Parrocchia di Maria Ausiliatrice abbiamo vissuto la celebrazione del 24 maggio con una processione per le vie dei quartieri e con la celebrazione dell'Eucaristia. C'è stato anche il sorteggio di una lotteria per raccogliere fondi per continuare la costruzione del nostro tempio. Ogni 24 del mese facciamo il sorteggio di una immagine della Maria Vergine Ausiliatrice, affinché ogni mese visiti una nuova famiglia. La nostra Associazione si riunisce due volte al mese con l'animatore don Peppe Leo per studiare il materiale inviato con l'ADMAonline e stiamo anche approfondendo le lettere del Rettor Maggiore. In questo mese inizia anche la formazione per i nuovi aspiranti e la maggior parte di essi sono giovani (Francisco Mendez).

HIALEAH (STATI UNITI) - Il 24 maggio il gruppo ADMA di Hialeah ha accolto 14 nuovi soci che hanno espresso la loro adesione all'Associazione ricevendo la medaglia di Maria Ausiliatrice. L'Eucaristia fu presieduta dal parroco il Pe. Francisco Hernandez con la partecipazione di 500 persone. Il gruppo, che conta già 25 anni, venne fondato dalle Sig.re Clara Ruoco e Mari Carmen Acosta.

MURSKA SOBOTA (SLOVENIA)
Grande festa per il gruppo ADMA che ha accolto nuovi i soci Ana e Brigita. Ha presieduto la celebrazione, svolta nel duomo della città, il vescovo mons. Peter Štumpf. Erano presenti sr. Damjana Tramte, Ispettrice FMA, don Tone Ciglar e sr. Marija A. Simoncic, animatori spirituali, e Mihaela Žokš, presidente dell'ADMA di Murska Sobota.

BENGUELA (ANGOLA) - Gruppo ADMA con l'animatore Padre Antonio Luis Michelino

MENDOZA (ARGENTINA) - Il nascente gruppo dell'ADMA Giovanile composto da Joel, Fernando, Facudno, Martin e Nicolas con le signore Reimunda Fernandez e Miriam Giraud Billoud. Alcune socie del gruppo ADMA con l'animatore Pe. Adolfo Aguirre.

LIMA (PERÙ) - SCUOLA DI FORMAZIONE ADMA
L'Animatore mondiale dell'ADMA, don Pierluigi Cameroni, nei giorni 14-16 giugno ha tenuto la Scuola di Formazione per i soci e gruppi ADMA del Perù. Erano rappresentati i gruppi di Lima, Callao, Piura, Cusco, Chosica, Arequipa, Ayacucho e Huancayo e soci delle opere delle FMA. In un clima di famiglia è stato presentato il commento al Regolamento dell'Associazione, sviluppando i seguenti punti: la natura dell'ADMA; l'adesione e l'impegno personale; l'organizzazione locale, ispettoriale e mondiale. L'ADMA è un gruppo mariano che richiede l'impegno personale dei soci, la testimonianza e l'animazione mariana, la coerenza e l'impegno nella vita quotidiana. L'Associazione si sta rinnovando con l'accompagnamento delle famiglie e coppie giovani, nella convinzione che la famiglia è cellula base della società e della chiesa. La scuola di formazione si è conclusa con la presentazione della vita e del profilo virtuoso del Servo di Dio Mons. Octavio Ortiz Arrieta primo salesiano peruviano e primo vescovo salesiano di questo paese. Di questo Servo di Dio, del quale è stata consegnata nel mese di aprile la Positio, è stata promossa la causa sottolineando la ricchezza di fama di santità e di segni straordinari. Un grazie speciale al gruppo ADMA di Lima-Breña che ha preparato e accompagnato l'evento con la guida del P. Vincente Santilli, al Padre ispettore don Dal Ben Santo che ha partecipato a queste giornate formative e all'ispettrice Suor Matilde Nevares. L'auspicio è che da questa scuola fiorisca una rinnovata presenza dell'ADMA in Perù, trovando nel santuario di Maria Ausiliatrice di Lima, in fase di restauro e di ristrutturazione, il centro carismatico della devozione a Maria Ausiliatrice in terra peruviana.

TORINO - PELLEGRINAGGIO ADMA
Domenica 23 giugno 200 soci dell'ADMA del Piemonte e della Lombardia hanno concluso l'anno associativo con un pellegrinaggio ai luoghi del papa Beato Giovanni XXIII, in occasione dell'Anno della fede e a 50 anni dalla sua morte. Il paese natale, Sotto il Monte Giovanni XXIII, ha offerto numerose testimonianze della santità e della bontà pastorale di questo grande papa, molto amato dal popolo di Dio. Successivamente ci siamo incontrati con la comunità Shalom a Villa d'Adda, che ci ha accolti con tanta fraternità e amicizia. Sr. Rosalina Ravasio, fondatrice della comunità, ci ha ricordato cosa significa essere soci dell'ADMA: essere disponibili a Maria, ai suoi programmi, aiutare Maria che ci vuole aiutare.

CARACAS - SARRIÀ (VENEZUELA) PELLEGRINAGGIO AL SANTUARIO DI MARIA AUSILIATRICE
Lunedì 24-giugno, Festa di San Giovanni Battista i soci ADMA provenienti da Los Teques, Dolorita e La Vega hanno visitato il Santuario di Maria Ausiliatrice di Sarria, accompagnati dall'animatore nazionale dell'ADMA, padre Luis Azzalini. Nel santuario furono accolti dal vicario parrocchiale, padre Eligio Moreto, che fece visitare l'opera salesiana e raccontò la storia della presenza salesiana. Padre Luis celebrò l'Eucaristia, in un clima di Famiglia salesiana, animata dalla "Muchachera peregrina de Maria Auxiliadora", gruppo ADMA giovanile della parrocchia della Dolorita. La visita si è conclusa con un momento di condivisione vivace e fraterna nella sala parrocchiale.


                                 INFO ADMA        -        INFO ADMA        -        INFO ADMA        -       INFO ADMA   

ADMA Primaria di Torino-Valdocco:
ADMA | Santuario di Maria Ausiliatrice | Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 Torino-Valdocco | ITALIA
Tel.: 0039-011-5224216 | Fax.: 0039-011-52224213 |
E-mail: adma.torino@tiscali.it 
                                   
 Presidente ADMA:
                                    Signor TULLIO LUCCA (incarico fino a 2014) -
E-mail: Tullio.Lucca@gmail.com
Animatore Spirituale ADMA:
Don Pier Luigi CAMERONI |Istituto Salesiano | Via S. G. Bosco 1 - 25075 NAVE - BS
TEL. 030-2530262 - FAX 030 - 2533190 | CELL. 3401452349 |
E-mail: pcameroni@salesiani.it
                                
Siti Internet:  www.donbosco-torino.it/ita/adma
                                                         www.admadonbosco.org

      | HOME PAGE |  HOME PAGE - ITA | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE |  ADMA-ON-LINE INFO VALDOCCO |


                                                                        Visita Nr.