| HOME PAGE  |  HOME PAGE - ITA  | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  |   ADMA-ON-LINE  |  INFO VALDOCCO |

 
     Via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 Torino-Valdocco   E-Mail: pcameroni@salesiani.it    ADMA Valdocco: adma.torino@tiscali.it  

   ADMAonLine            Messaggio Mensile :    24 luglio2010             |        Versione  T

     Maria ci guida tutti soltanto a Gesù

Nella sua vicenda evangelica Maria Santissima si mostra come una donna abituata a riflettere sugli eventi della vita, a rispondere con responsabilità alla vocazione di Madre del Verbo di Dio incarnato, a proiettare chi incontra verso Dio autore della sua grazia straordinaria. Soprattutto nella nostra società incapace di impegni solidi e permanenti, Maria rappresenta la persona che fa della sua vita un dono nelle mani del Padre e persevera fino alla croce e alla pentecoste tra i discepoli di Cristo. "È proprio ora che ci è data nella Madonna la miglior difesa contro i mali che affliggono la vita moderna; la devozione mariana è la sicura garanzia di protezione materna e di tutela nell'ora della tentazione" (Benedetto XVI, 11 maggio 2007).
Il desiderio più profondo di Maria, la sua missione singolare è condurci tutti a suo Figlio, perché solo in Gesù Cristo abbiamo la vera pace e la vera gioia. Maria non celebra se stessa, ma vuole cooperare all'instaurazione del regno di Dio. Maria è ordinata a Cristo e al suo Regno e ci porta a scegliere Gesù per sempre. Oggi non è facile incontrare guide sicure e persone affidabili nel cammino della vita. Non solo ce ne sono poche, ma è facile ingannarsi o lasciarsi ingannare. In questo cammino siamo accompagnati sia dalla benedizione di Maria, che dal suo immenso amore: la sua benedizione esprime la volontà che si realizzi su di noi il disegno del Padre, mentre la sua maternità supera ogni nostra immaginazione e comprensione.
Una prima tappa di questo cammino è la purificazione del cuore, attraverso la liberazione da tutto un passato che ci appesantisce, da tutto ciò che ci porta nell'inganno e nella tenebra. E' un invito concreto a mettere da parte tutti quegli idoli che nel cuore possono prendere il posto di Dio: carriera, studi, una bella casa, la professione, lo sport, il divertimento. E' un invito a mettere Dio al primo posto, al vertice di ogni nostro pensiero, di ogni nostro affetto perché tutto nella vita deve convergere a lui e tutto da lui deve discendere. Facendo così, cercando il Regno, secondo la promessa evangelica, il resto ci sarà dato in sovrappiù.
Un secondo passo è la nostra responsabilità nel rispondere con i fatti e non con le sole parole al dono di Dio e alla sua chiamata. L'incontro con Gesù, e cioè con il Regno di Dio fra noi è quell'occasione unica che bisogna prendere al volo, impegnando fino in fondo tutte le proprie energie e ciò che si possiede. Maria, lungi dal tenerci in stato d'inferiorità, ci spinge a crescere invitandoci ad assumere il nostro compito con impegno e responsabilità. Fede, preghiera, conversione, pace del cuore, pratica sacramentale, vita ecclesiale, impegno apostolico sono tutti elementi di questa risposta vitale. In tal senso Maria è parte importante della nuova evangelizzazione, come "segno del Dio vicino" che aiuta a risvegliare la coscienza del battesimo per una maggiore fedeltà a Cristo e nelle sue apparizioni eleva la qualità di vita della Chiesa, preparando i fedeli alle lotte future contro le forze di morte in atto nel mondo e contro l'impostura satanica.
In terzo luogo alla sua scuola la vita cristiana diventa una vita gioiosa, perché Ella ci aiuta a scoprire il senso dell'esistenza. La sua è una scuola di vita, una scuola evangelica dove si apprende vivendo, mettendo in pratica, custodendo nel cuore le Parole del Figlio. Cristo riconosce come suoi solo coloro che "ascoltano e vivono la Parola di Dio". Maria ci aiuta a vivere oggi le esigenze e le sfide della fede, attraverso quelle strade indicateci dagli ultimi papi: la Via della bellezza additata da Paolo VI, la Via della spiritualità tanto cara a Giovanni Paolo II, la Via dell'antropologia su cui insiste Benedetto XVI.
"Maria, Madre di Dio e nostra, sia sempre in cima ai vostri pensieri e ai vostri affetti, amabile conforto delle anime vostre, guida sicura delle vostre volontà e sostegno dei vostri passi, ispiratrice suadente dell'imitazione di Gesù Cristo… protegga le famiglie, susciti propositi di bene, suggerisca a tutti il desiderio del cielo" (Benedetto XVI 24 giugno 2010).

                                                                Don Pier Luigi Cameroni, Animatore spirituale

PREGHIAMO MARIA AUSILIATRICE


"ECCO IL TUO FIGLIO! ECCO LA TUA MADRE!"

Omelia del Rettor Maggiore don Pascual Chávez
nella Solennità di Maria Ausiliatrice (Apc. 12; Gal. 4, 4-7; Gv. 19, 25-27)
24 maggio 2010, Valdocco, Torino (Seconda parte)

Maria Ausiliatrice, Madre e Maestra"
La Madonna è stata per Don Bosco una presenza assai viva dal momento del "sogno dei nove anni", nel quale Egli la accolse come madre e maestra sotto la cui disciplina si andò modellando il suo cuore di pastore dei giovani. Egli era solito dire: "Non possiamo errare: è Maria che ci guida".[3] In lui erano radicate alcune chiare convinzioni.
" Che Maria gli era stata sempre vicina.
" Che come "ispiratrice e guida", lo aveva accompagnato, con segni visibili di benevolenza e di protezione, nella fondazione e nello sviluppo della Congregazione, dell'Istituto delle FMA e di tutta la Famiglia salesiana. "Tutto è opera della Madonna", esclamava. Essa è "fondatrice e sostenitrice delle nostre opere", nostra "guida" sicura.[4]
" Che come "madre e maestra" lo aveva sempre sostenuto con la stessa premurosa bontà.[5]
" Che era stata Lei a guidarlo, passo dopo passo, ad elaborare un progetto educativo universalmente valido per la formazione della gioventù: il Sistema Preventivo (cf. Cost 20).
Con tutto ciò possiamo ben dire, Carissimi fratelli, Carissime sorelle e carissimi giovani, che "il crescere, il moltiplicarsi e l'estendersi della Famiglia salesiana può e deve dirsi un'Istituzione di Maria SS.".[6] A Maria noi ci riferiamo anche come "popolo in cammino", come cristiani che ogni giorno affrontano il combattimento della vita cercando di interpretare la propria esistenza secondo il cuore di Dio, secondo il Vangelo di Gesù. In questo Maria ci è di grande aiuto e si propone a noi come modello da imitare. Vorrei qui richiamare alla vostra attenzione quattro lineamenti tipici che caratterizzano Maria come "Donna di Dio". Atteggiamenti che costituiscono la sua bellezza più vera e che noi siamo chiamati a coltivare ed imitare:
" la sua vita di fede, come capacità di apertura e di accoglienza della volontà di Dio, ben testimoniata nei vangeli, specialmente dall'Annunciazione;
" la sua sollecitudine per i bisognosi, coloro che proprio a causa della loro povertà o abbandono hanno più bisogno di sperimentare che Dio li ama, come Essa fece visitando sua cugina o stando attenta a quanto succedeva nel banchetto di Cana;
" la sua fedeltà nella prova, che è allo stesso tempo rivelazione che la salvezza si trova nella croce e partecipazione alla sofferenza, che Maria apprese e visse stando ai piedi della croce;
" la sua gioia per le meraviglie operate dal Padre, avendo constatato la fedeltà di Dio alle sue promesse e le meraviglie realizzate in noi e, per mezzo nostro, nei giovani, che Maria plasmò nel canto del 'Magnificat'.
Ebbene, a cosa ci chiama Maria?
Ancora una volta la Parola di Dio ascoltata proclama quanto è grande, profonda e decisiva la presenza di Maria nel mistero di Cristo e della Chiesa. Ella è la collaboratrice per eccellenza del disegno salvifico del Padre accogliendo il Suo volere con una apertura incondizionata, che rende possibile l'incarnazione del Figlio di Dio. Ella è la prima credente e la discepola fedele fino alla morte in croce del proprio figlio mentre tutti gli altri lo hanno abbandonato, e perciò può diventare madre di credenti e maestra di discepoli. Ella, infine, rappresenta la forza salvatrice di Dio contro tutti quelli che sono ostili a Dio. Ecco quanto abbiamo sentito nelle letture! "Quando venne la pienezza del tempo Dio mandò il suo Figlio, nato da donna…" (Gal. 4, 4). L'incarnazione di Gesù nel grembo di Maria segna la "pienezza del tempo", il punto culminante della salvezza, la piena solidarietà di Dio con l'Uomo per redimerlo assumendo fino in fondo la sua natura umana e tutte le vicissitudini umane fino alla morte in croce. Di questa salvezza Maria è, insieme con Gesù, primizia e prima collaboratrice. Dall'alto della croce scendono le parole di Gesù: "Ecco il tuo figlio! Ecco la tua madre!" (Gv. 19, 26-27). La Chiesa nasce dal sacrificio di Cristo e subito riceve, insieme allo Spirito, colei che l'accompagna lungo il suo cammino tra gli uomini. Maria sarà Madre e Ausiliatrice della Chiesa fino alla fine della storia. E' una storia questa dove le forze del bene e del male si affrontano in aspro combattimento. La presenza della "donna vestita di sole" (Apc. 12, 1) è segno e garanzia di vittoria per "quelli che osservano i comandamenti e sono in possesso della testimonianza di Gesù" (Apc. 12, 17).
Non vorrei finire senza un breve ma sentito ricordo a don Rua; se don Bosco costruì il Santuario, don Rua lo fece abbellire, decorare e più di una volta! A don Rua noi Salesiani dobbiamo la recita quotidiana della preghiera di consacrazione a Maria Ausiliatrice dopo la meditazione. A don Rua, noi devoti di Maria Ausiliatrice, dobbiamo l'incoronazione dell'immagine di Maria, anche la processione della statua di Maria Ausiliatrice per le vie di Torino, voluta da lui per la prima volta nel 1901, e diventata rapidamente una tradizione bella e veneranda per la città e per tutto il Piemonte. "In tutte le necessità - ha lasciato scritto il beato - troviamo in Lei (Maria SS.) la nostra avvocata; e si ha ancora da trovare chi invano sia a Lei ricorso. Dunque fortunati noi di essere figli di tal madre … Onoriamola, amiamola noi e facciamola amare dagli altri, adoperiamoci per farla conoscere come sostegno dei cristiani, e nelle necessità animiamoci ed animiamo gli altri a confidare in Lei, a ricorrere come a sicuro presidio nelle malattie, nei rovesci di fortuna, nelle famiglie che sono in discordia, per impedire certi gravi scandali, nei paesi, nelle città… Ma se vogliamo farle un ossequio veramente gradito, procuriamo di prenderci una cura tutta speciale della gioventù… La nostra missione è questa in modo speciale".[7] Per don Rua, come per don Bosco prima, l'attaccamento filiale ed una sincera devozione a Maria Ausiliatrice porta con se, naturalmente, all'impegno per la salvezza della gioventù: chi si lascia ausiliare da Maria si converte, come Essa, in ausiliatrice dei giovani in necessità. È così che noi, discepoli e figli di don Bosco, facciamo che le nostre azioni nel servizio di Dio e a favore del prossimo, specialmente della gioventù, servano a rimembrare le virtù e la santità del nostro buon Padre, in guisa che ciascuno di noi sia di Lui copia fedele".[8]
Mentre vi ringrazio di cuore per la vostra presenza, insieme a voi affido ancora una volta la Congregazione, l'intera Famiglia Salesiana, le vostre Curie o Diocesi e i giovani del mondo alla guida materna di Maria Ausiliatrice, e vi invito, a nome di don Bosco, a fare della sua devozione un elemento costitutivo della risposta vocazionale, un traguardo sempre presente nella nostra azione pastorale.

[3] MB XVIII, 439
[4] Cf. MB VII, 334; XVIII, 439 c
[5] Cf. MB VII, 676
[6] MB VI, 337
[7] A. Amadei, Don Rua III 746.748.
[8] Don Rua, Lettere Circolari. Torino 1896, 62.

CAMMINO VERSO CZESTOCHOWA 2011



Con il mese di settembre proponiamo un cammino formativo in preparazione al Congresso Internazionale di Maria Ausiliatrice - Polonia 2011. Il cammino è stato curato con competenza da don Roberto Carelli professore di teologia presso lo studentato teologico di Torino-Crocetta.

TEMA: "TUTTI TUOI!". L'AFFIDAMENTO A MARIA AUSILIATRICE

1. Gesù e Maria sono una cosa sola - settembre 2010
2. Gesù e Maria sono l'uno per l'altra - ottobre 2010
3. Gesù e Maria sono un sì senza limiti - novembre 2010
4. Maria è Madre dolcissima - dicembre 2011
5. Maria è Madre affidabile - gennaio 2011
6. Maria è Madre ammirabile - febbraio 2011
7. Maria è la Cooperatrice del Redentore - marzo 2011
8. Maria è la Mediatrice delle grazie - aprile 2011
9. Maria è l'Ausiliatrice dei cristiani - maggio 2011
10. Maria è la Donna eucaristica - giugno 2011 

INTENZIONI APOSTOLATO DELLA PREGHIERA - AGOSTO 2010


Generale: Perché i disoccupati, i senzatetto e quanti vivono in gravi situazioni di necessità trovino comprensione ed accoglienza e siano aiutati in modo concreto a superare le loro difficoltà.
Missionaria: Perché la Chiesa sia la "casa" di tutti, pronta ad aprire le sue porte a quanti sono costretti dalle discriminazioni razziali e religiose, dalla fame e dalle guerre ad emigrare in altri Paesi.
Dei Vescovi: Perché in questo tempo, dominato dalla frenesia del fare, gli uomini possano scoprire l'importanza di momenti di riflessione, contemplazione e silenzio, nella ricerca del vero bene.
Mariana: Perché in Maria scopriamo un segno di consolazione e di sicura speranza nel nostro cammino quotidiano.

CRONACA DI FAMIGLIA


ADMA PRIMARIA TORINO-VALDOCCO / CONCLUSIONE DELL'ANNO SACERDOTALE



Per sottolineare la chiusura dell'Anno Sacerdotale i gruppi ADMA di Torino, Mornese e Nave (BS) hanno vissuto, domenica 13 giugno, una giornata molto singolare visitando i luoghi natali di due eminenti figure sacerdotali della Famiglia Salesiana: il Beato Filippo Rinaldi, terzo successore di don Bosco, nato a Lu Monferrato (Alessandria), e il Beato Luigi Variara, apostolo dei lebbrosi in Colombia e fondatore delle Figlie dei Sacri Cuori, nato a Viarigi (Asti). La "Cappella delle vocazioni" a Lu Monferrato, ricorda che da questo piccolo paese sono uscite 323 vocazioni alla vita consacrata: 152 sacerdoti (e religiosi) e 171 religiose appartenenti a 41 diverse congregazioni. Don Rinaldi amava molto ricordare la fede delle famiglie di Lu: "Una fede che faceva dire ai nostri genitori: il Signore ci ha donato dei figli e se Egli li chiama noi non possiamo certo dire di no!". Lo spirito di sacrificio e di offerta testimoniato nella vicenda spirituale di don Luigi Variara, ha richiamato a tutti l'impegno ad accompagnare con la preghiera e lo spirito di sacrificio l'impegno di fecondità vocazionale e di santificazione dei sacerdoti. L'opportunità di conoscere più da vicino la vita e la figura di Don Rinaldi, presentataci con grande maestria dal parroco di Lu Don Pier Giorgio Verrie la vita e la figura di Don Variara, presentataci da Suor Gloria, delle Figlie dei Sacri Cuori, hanno contribuito a rendere questo pellegrinaggio un'opportunità di crescita per la nostra formazione spirituale e salesiana. Non sono mancati i momenti di fraternità e di gioia, la contemplazione del incantevole paesaggio del Monferrato e infine la lotteria che ha contribuito a chiudere la giornata in allegria.

ADMA PRIMARIA TORINO-VALDOCCO



Con il prossimo 24 settembre 2010 in accordo con il Rettor della Basilica di Maria Ausiliatrice don Franco Lotto inizierà l'adorazione eucaristica presso la Cappella Pinardi dalle ore 9.30 alle 18.00. L'iniziativa promossa dall'ADMA e particolarmente aperta a tutti i gruppi della Famiglia Salesiana si terrà ogni 24 del mese. Nella stessa data gli incontri sia per l'ADMA Giovanile (ore 20.00) che per le Famiglie giovani (ore 21.00) si svolgeranno presso la Chiesa di S. Francesco di Sales.

CAETÉS II (BRASILE) - NUOVO GRUPPO ADMA


Grazie al coordinamento dei salesiani e del Sig. Alexandre Silva, e con la partecipazione di una trentina di donne, il 29 maggio 2010durante la messa solenne, è stato istituito a Caetés II, un gruppo dell'Associazione di Maria Ausiliatrice. Il gruppo è stato formato vista la necessità e la volontà di propagare la devozione a Maria Ausiliatrice tra i cattolici di Caetes.

SARAGOZZA, SPAGNA -


Il 5 giugno 2010 a Saragozza si è celebrato l'incontro ispettoriale dell'Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA). I 550 partecipanti, rappresentanti di 19 associazioni, hanno partecipato all'annuale appuntamento svoltosi presso il santuario mariano del Pilar. La celebrazione eucaristica è stata presieduta da mons. Manuel Ureña, arcivescovo di Saragozza, e animata dal coro "Monserrat". Presenti don Juan Bosco Sancho, Ispettore di Valencia (SVA), don José Domingo Anzano, delegato Ispettoriale ADMA. Al termine dell'Eucaristia c'è stato il pranzo e successivamente uno spettacolo di danza realizzato dal gruppo "Nobleza baturra". Don Juan Bosco Sancho e Elvira Sanus, Presidente Ispettoriale ADMA, sono intervenuti per ringraziare gli organizzatori. Mons. Victorio Oliver, vescovo emerito di Albacete e Orihuela-Alicante, ha concluso la giornata con una "buona notte" e la benedizione di Maria Ausiliatrice.

MADRID - CONSIGLIO NAZIONALE DI COORDINAMENTO DELLA SPAGNA.



Sabato 26 giugno 2010 presso il centro ispettoriale di Madrid si è svolto il tradizionale incontro di revisione programmazione del cammino ADMA della Spagna salesiana. Hanno partecipato una trentina di persone tra salesiani, FMA e laici. Ha coordinato l'incontro il Padre Eleuterio Lobato. Hanno partecipato anche il Sig. Tullio Lucca, Presidente dell'ADMA Primaria e don Pierluigi Cameroni, Animatore mondiale. Tra i vari aspetti considerati: l'impegno di rinnovare la devozione a Maria Ausiliatrice come consegna del Congresso Nazionale dello scorso anno in Alicante; rinnovo dei Consigli locali ed ispettoriali secondo le indicazioni del Regolamento; coinvolgimento dei giovani nell'ADMA e cammini di comunione e di collaborazione con i diversi gruppi della Famiglia Salesiana. Nel suo intervento l'Animatore mondiale ha presentato il cammino verso il prossimo Congresso mondiale di Czestochowa e la revisione del cammino fatto in questo anno. L'incontro si è svolto in un clima di grande fraternità e comunione e ha evidenziato l'importanza di perseguire negli impegni assunti confidando nell'aiuto dell'Ausiliatrice.

BOLIVIA: GUIDA DELL'ADMA GIOVANILE


Grazie all'impegno dell'animatore ispettoriale Padre Severino Laredo e dei diversi gruppi dell'ADMA Giovanile della Bolivia è stato redatto il primo manuale di ADMA Giovanile che alla luce delle esperienze che vanno crescendo si potrà precisare e arricchire. Si tratta di un seme che darà grande frutto e aiuterà tanti giovani e ragazzi a fare esperienza dell'amore misericordioso di Dio e della forza della redenzione operata da Gesù Cristo attraverso la mediazione della Madonna Ausiliatrice.

CATANIA (ITALIA) -


L'ADMA della Chiesa s. Giovanni Bosco di Catania ha celebrato con gioia e fede la solennità di Maria Ausiliatrice il 24 maggio 210 accogliendo 10 nuovi soci. Ha presieduto la celebrazione il salesiano don Giuseppe Vitale che ha ricordato il 50° di ordinazione sacerdotale. (Don Concetto Pennisi Animatore spirituale).

LOMBARDIA (ITALIA)


Sabato 3 luglio presso il centro Ispettoriale di Milano si è svolto l'incontro dei rappresentanti dei gruppi ADMA della Lombardia. Oltre 30 persone hanno partecipato, portando le esperienze e le attività dei diversi gruppi: Arese, Chiari, Milano S. Ambrogio, Nave, Palazzolo ADMA Giovanile. Don Pierluigi Cameroni, Animatore mondiale, ha presentato il cammino dell'ADMA e ha invitato in particolare a prepararsi al grande Congresso del 2011. L'incontro è stato molto apprezzato come momento di grazia per crescere nel senso di appartenenza e per i segni di speranza offerti dalla presenza di famiglie giovani e di giovani.

ADMA FILIPPINE

1. VISITA AI GRUPPI & DISTRICT MEETING



L'animatore ispettoriale Fr. Nestor C. Impelido, SDB, insieme con la Presidente, Maria Junifer L. Maliglig, e la Vice presidente, Rheena May R. Lim, del Consiglio Nazionale, hanno incontrato i membri dei diversi Consigli in Pampanga il 24 aprile. I Consigli rappresentanti erano: St. Peter, the Apostle (Ms. Betty Mendoza), Holy Cross Parish-Sta.Cruz (Ms. Dess Paule), St. Agustine Parish (Ms. Beth Vitug, Ms. Lou Dimla and Ms. Fe Morales) and Lubao, Bulaon & Madapdap Chapters (Ms. Lydia Dizon). Nel corso dell'incontro sono stati trattati i seguenti punti: formazione intorno alla strenna 2010; situazione dell'ADMA delle Filippine; relazione annuale; preparazione del Congresso di Maria Ausiliatrice dell'Est Asia Oceania e della 29° Convention dell'ADMA delle Filippine il prossimo 21-24 ottobre 2010.

2 GENERAL COUNCIL MEETING



Il 18 aprile si è svolto l'incontro annuale dei responsabili dei Gruppi presso il Don Bosco Hall, Don Bosco Technical Institute, Makati City. Più o meno 15 Gruppi erano ben rappresentati. L'incontro è coinciso con il 141° di fondazione dell'ADMA. La Messa è stata celebrata dal Rev. Fr. Remo Bati, SDB.

3 ADESIONE DI NUOVI MEMBRI



Nel giorno della festa di Maria Aiuto dei Cristiani, sette aspiranti, membri del Gruppo ADMA di Paranaque City sono stati accolti dall'Animatore Ispettoriale SDB (FIN), Rev. P. Nestor C. Impelido, SDB e con la presenza della Presidente del Consiglio Nazionale, Sig.ra Maria L. Junifer Maliglig e da altri soci dell'ADMA di Parañaque City. La celebrazione si è tenuta presso il Santuario Nazionale di Maria Ausiliatrice a Paranaque City.

4. INCONTRO CON L'ARCIVESCOVO SOCRATES VILLEGAS, DD



Il 1 maggio 2010, i Membri del Consiglio Nazionale guidati dalla Presidente, Signora Maria L. Junifer Maliglig, hanno avuto un incontro pubblico con Mons. Socrates Villegas, DD presso la sede arcivescovile di Lingayen-Dagupan a Pangasinan. I Consiglieri dell'ADMA hanno chiesto l'assistenza di Mons. Villegas nel diffondere la devozione a Maria Ausiliatrice in Lingayen-Dagupan ed egli ha assicurato il suo sostegno all'ADMA. L'incontro è stato sostenuto dai PP. Anthony e Fidelis Layog e dal Vescovo Renato Mayugba, DD. Hanno inoltre partecipato i Presidenti dei gruppi ADMA di Pangasinan (Sonquil, Sapang, Ventenilla, Población, Sta.. Barbara) e membri ADMA da San Giuda Taddeo, Pasig. Altri membri del Consiglio Nazionale presenti: Ms. Citas Sugue Segretaria, Sig.ra Chit Delos Reyes-Consigliera per formazione dei Seniores e la signora Nene Austria-Consigliera per le Attività.

5. ADESIONE DI NUOVI MEMBRI ADMA -


Il 24 aprile 2010, quarantacinque (45) membri ADMA (Juniores e Seniores) da San Giuda Taddeo Parish, Pasig sono stati accolti dal Rev. P. Nestor C. Impelido, SDB, Animatore Ispettoriale (FIN).

AUGURI!-


Congratulazioni e preghiere speciali al Padre Nestor C. Impelido, SDB, Animatore Ispettoriale (FIN), in occasione del 25° anniversario di ordinazione sacerdotale. Un sentito grazie da tutta l'Associazione di Maria Ausiliatrice per il grande impegno posto nell'animazione spirituale dell'ADMA delle Filippine Nord.

GRAZIE!


Il Consiglio dell'ADMA Primaria e la redazione dell'ADMAonline desiderano esprimere il più sentito ringraziamento al Padre Guy Ollivry (Yaoundé - Camerun) per l'impegno offerto nella traduzione dell'ADMAonline in lingua francese. L'obbedienza l'ho chiama a nuovi compiti. Abbiamo manifestato al Padre Guy il nostro sincero ringraziamento per il lavoro svolto con tanta passione e generosità. Maria Ausiliatrice lo benedica e lo accompagni. Gli subentra in questo servizio il Père Grégoire Kifuayi, direttore del Teologato de Yaoundé (Camerun) che di cuore ringraziamo.

DON CAMERONI NUOVO POSTULATORE GENERALE DELLA FAMIGLIA SALESIANA


Carissimi,
con grande gioia abbiamo appreso l'annuncio che il Rettor Maggiore don Pascual Chávez ha nominato Don Pierluigi Cameroni Postulatore Generale per le cause dei Santi della Famiglia Salesiana.
Si tratta di un importante e delicato incarico per la promozione delle Cause di Beatificazione e Canonizzazione promosse nella Famiglia Salesiana e che Don Pierluigi assume in aggiunta a quello di Animatore Spirituale dell'ADMA - Associazione di Maria Ausiliatrice.
Pieni di gioia, scorgiamo in questa chiamata dello Spirito Santo un segno di predilezione per il nostro Don Pierluigi che non potrà che fecondare ancora di più l'Associazione di Maria Ausiliatrice in Italia e nel Mondo.
Ci uniamo in preghiera perché Don Pierluigi possa continuare a portare con tanta efficacia e generosità i così impegnativi incarichi, nel pieno affidamento a Maria Ausiliatrice.
                                                                       Tullio Lucca, Presidente ADMA Primaria.
                                                                             Torino-Valdocco 6 luglio 2010


                                 INFO ADMA        -        INFO ADMA        -        INFO ADMA        -       INFO ADMA   

ADMA Primaria di Torino-Valdocco:

ADMA | Santuario di Maria Ausiliatrice | Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 Torino-Valdocco | ITALIA
Tel.: 0039-011-5224216 | Fax.: 0039-011-52224213 |
E-mail: adma.torino@tiscali.it 
                                   
 Presidente ADMA:
                                    Signor LUCCA TULLIO (incarico fino a 2014) -
E-mail: lucca.tullio@alice.it
Animatore Spirituale ADMA:
Don Pier Luigi CAMERONI |Istituto Salesiano | Via S. G. Bosco 1 - 25075 NAVE - BS
TEL. 030-2530262 - FAX 030 - 2533190 | CELL. 3401452349 |
E-mail: pcameroni@salesiani.it
                                
Sito Internet:  www.donbosco-torino.it/ita/adma


      | HOME PAGE |  HOME PAGE - ITA | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE |  ADMA-ON-LINE INFO VALDOCCO |


     Visita Nr.