| HOME PAGE  |  HOME PAGE - ITA  | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  |   ADMA-ON-LINE  |  INFO VALDOCCO |

 
     Via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 Torino-Valdocco   E-Mail: pcameroni@salesiani.it    ADMA Valdocco: adma.torino@tiscali.it  

   ADMAonLine         Messaggio Mensile :    24 Maggio 2009         |     Versione  T

Maria, guidaci alla pace!

"Io vengo semplicemente con un'intenzione, una speranza: pregare per il regalo prezioso dell'unità e della pace, più specificamente per il Medio Oriente. La pace per gli individui, per i genitori e i figli, per le comunità, pace per Gerusalemme, per la Terra Santa, per la regione, pace per l'intera famiglia umana; la pace durevole generata dalla giustizia, dall'integrità e dalla compassione, la pace che sorge dall'umiltà, dal perdono e dal profondo desiderio di vivere in armonia come un'unica realtà.

a preghiera è speranza in azione. Ed infatti la vera ragione è contenuta nella preghiera: noi entriamo in contatto amoroso con l'unico Dio, il Creatore universale, e nel fare così giungiamo a renderci conto della futilità delle divisioni umane e dei pregiudizi e avvertiamo le meravigliose possibilità che si aprono davanti a noi quando i nostri cuori sono convertiti alla verità di Dio, al suo progetto per ognuno di noi e per il nostro mondo" (Dal discorso del S. Padre al Centro "Regina Pacis" di Amman 8 maggio 2009).

Maria ci aiuta a realizzare questo appello del Santo Padre, pregando e nello stesso tempo essendo testimoni di pace nelle famiglie, ma anche in tutto il mondo. Il fatto è che l'inquietudine è presente nel mondo in diversi modi. Sapendo questo, non dobbiamo essere indifferenti, ma dobbiamo usare le forze migliori per costruire la pace. Noi cristiani siamo chiamati ad annunciare e testimoniare la pace con la nostra propria vita. La pace non si riceve una volta per sempre, ma la dobbiamo sempre costruire perché la pace è l'anelito più profondo del cuore umano.

Quante volte abbiamo perso la pace perché siamo stati superbi, egoisti, invidiosi, gelosi, bramosi, dipendenti dal potere o dall'onore. Quante volte permettiamo che il peccato ci imprigioni, ci catturi e ci tolga la capacità del discernimento, lasciandoci avvolgere dalle tenebre del male.

Con il digiuno e la preghiera si vince il male, la superbia e l'egoismo; il cuore si apre e l'amore, l'umiltà, la generosità e la bontà crescono; e con questo si realizzano le condizioni giuste per la pace. Chi ha la pace ama e perdona, resta corporalmente e spiritualmente sano e capace di modellare la sua vita in modo degno dell'uomo, la più alta creatura di Dio.

Ma la pace a cui Maria vuole condurci è quella del suo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo: è Lui il vero Re della pace. E' lui che dissipa le tenebre più fitte. Per mezzo della morte del Messia per noi possiamo essere riconciliati con Dio: ed è così che viene a noi, la pace.

Dice il Signore: "Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi." (Gv. 14,27). È solo attraverso le fede nel Signore Gesù che possiamo trovare il vero riposo dello spirito, la vera pace. Egli fa sì che si ricostituisca:

al posto dell'odio, l'amore
al posto della contesa, l'armonia
al posto della frantumazione, l'integrità
al posto delle tenebre, la luce
al posto della disperazione, la speranza
al posto del dubbio, la fede
al posto dell'agitazione, il riposo
al posto del non senso, la buona volontà
al posto dell'estraneità, la familiarità
al posto del vuoto, la pienezza
al posto del fallimento, la vittoria
al posto della morte, la Vita


                                                                                     
Don Pier Luigi Cameroni, Animatore Spirituale


PREGHIAMO MARIA AUSILIATRICE:  24 MAGGIO)


Preghiamo Maria Ausiliatrice Patrona della Famiglia Salesiana e della Cina

Litanie alla Vergine riprese da Don Bosco
 Regina assisa alla destra del tuo divin Figlio,
rivestita d'oro e risplendente di bellezza
Aiuto dei cristiani
Aiuto del genere umano
Arca di Noè
Roveto di Mosè
Torre di Davide
Fonte sigillata
Acquedotto di benedizione
Stella di Giacobbe
Iride di pace
Aurora portatrice di consolazione
Primogenita di tutte le creature
Aiuto e sostegno
Aiuto degli uomini
Piena di grazia
 Madre universale dei cristiani
Madre della Chiesa
Albero di vita
Scala di Giacobbe
Arca dell'alleanza
Rosa di Gerico
Giardino di Salomone
Vello di Gedeone
Bella come la luna e splendente come il sole
Pupilla degli occhi di Dio
Vergine e Madre, Generatrice del tuo Signore
La migliore protettrice
Riparatrice dei mali
Aiuto, sostegno e difesa dei cristiani
Madre del Verbo eterno
Guida e maestra di virtù
       

Rinnoviamo la nostra promessa di appartenenza e di impegno nell'ADMA

* Promuovendo la devozione a Maria Ausiliatrice e il culto e l'adorazione a Gesù Eucaristia.
* Ispirando il nostro atteggiamento spirituale a Maria, per fare della nostra vita, come Lei, un culto a Dio e del culto a Lei, un impegno di vita.
* Come Lei, Vergine in ascolto, rimanendo all'ascolto della Parola di Dio, annunciandola con la testimonianza e la parola.
* Come Lei, Vergine orante, alimentando la nostra vita con la preghiera semplice, cordiale, riconoscente e di intercessione davanti al Padre.
* Come Lei, Vergine madre, lavorando uniti al Papa e ai Pastori della Chiesa per la crescita del popolo di Dio.
* Come Lei, Vergine offerente, facendo della nostra vita un'offerta a Dio, nel compimento gioioso della volontà del Padre.

Solo chi crede nel potere illimitato dell'Auxilium Christianorum si affiderà alla sua protezione,
non solo con le parole pronunciate a fior di labbra, ma con un atto di dedizione intimo e potente.
E chi sta sotto la protezione di Maria, è ben custodito
                                                
(Edith Stein - Santa Teresa Benedetta della Croce).

INTENZIONI APOSTOLATO DELLA PREGHIERA - GIUGNO 2009



Generale: Perché l'attenzione internazionale verso i Paesi più poveri susciti un più concreto aiuto, in particolare per sollevarli dallo schiacciante onere del debito estero.
Missionaria: Perché le Chiese particolari operanti nelle regioni segnate dalla violenza siano sostenute dall'amore e dalla vicinanza concreta di tutti i cattolici del mondo.
Dei vescovi: Perché lo Spirito Santo ci renda coraggiosi testimoni di speranza, capaci di leggere i segni dei tempi e di impegnarci in progetti concreti di giustizia e di promozione umana.
Mariana: Perché i cristiani venerino la Madre di Gesù, orante tra i discepoli nel cenacolo, "nell'ascolto della parola, nella frazione del pane e nell'unione fraterna".

SCINTILLE DI LUCE



Nel nostro incontro con i vari gruppi della Famiglia Salesiana, per conoscere come vivono la presenza di Maria, è la volta della CONFEDERAZIONE MONDIALE DELLE EXALLIEVE ED EXALLIEVI DELLE FIGLIE DI MARIA AUSILIATRICE EX - FMA (cfr il sito www.exallievefma.org). Ci risponde la Presidente Signora CAROLINA FIORICA

1. Come Maria vi aiuta nel camino della vostra Associazione ?
La nostra Associazione, in quanto promossa dall'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, ne condivide la missione e si colora specificamente con toni mariani. Educate/i in una Casa dove Maria Ausiliatrice è la vera Superiora e dove l'abbiamo "sentita" passeggiare fra di noi ci portiamo dietro questa peculiarità che ci accompagna sia nelle scelte educative che nella quotidianità. Educare alla scuola di Maria è per noi una sfida costante.

2. Come Maria è presentata nella vostra Regola di vita?
Dallo Statuto confederale, nel paragrafo Spiritualità: "(L'Associazione) Si arricchisce degli elementi carismatici dello stile di vita e di azione di Maria Mazzarello che, con "genio femminile", ha condiviso con Don Bosco lo stesso progetto educativo, ispirato a Maria: "prendersi cura..."; vivere con semplicità e gioia il quotidiano; riempire ogni piccolo gesto dell'esperienza di Dio; inserirsi nel territorio testimoniando e promuovendo la cultura della vita e della solidarietà".

3. Qual è il ruolo di Maria Ausiliatrice nella tua vita?
Come madre ed educatrice cerco di vivere, alla scuola di Maria: l'ascolto della Parola e la docilità allo Spirito (Annunciazione); la solidarietà (Visita a s. Elisabetta); il rispetto delle leggi (Viaggio per il censimento); la sobrietà (Grotta di Betlemme); l'attenzione per l'altro (Nozze di Cana); l' Abbandono (Ai piedi della Croce); l' accompagnamento spirituale (Con i Discepoli nel Cenacolo).


Invitiamo calorosamente tutti i gruppi di lingua spagnola, in particolare dell'America,
a far conoscere e diffondere
la Rivista di Maria Ausiliatrice in edizione spagnola


Revista del Santuario Basílica
María Auxiliadora
Edición Hispana
P.O. Box Internacional No.025577, PBMo36482
Miami, FL. 33102-5577
Tel.: (809) 530-5377 o (809) 229-2935
Web Site: www.maria-auxiliadora.org
Email: revista@maria-auxiliadora.org o ibecchi@codetel.net.do

Josephine Modesto
Directora Edición Hispana
Email: josephine@maria-auxiliadora.org

CRONACA DI FAMIGLIA


ADMA Primaria di Torino-Valdocco

25 aprile: Festa della Famiglia Salesiana. In questi giorni abbiamo vissuto grandi giornate a Torino. Tutto è nato dall'idea di trasformare per quest'anno la Festa Ispettoriale in Festa della Famiglia Salesiana, celebrando a Torino, con il Rettor Maggiore, il 150° anniversario della Fondazione della Congregazione. In questa occasione il Rettor Maggiore ha benedetto una nuova (seconda) urna di Don Bosco. Dalla sera del 24 aprile i vari gruppi della Famiglia Salesiana hanno preparato i loro stand con materiale informativo e di propaganda sotto i porticati di Valdocco. Anche l'ADMA ha dato un valido contributo sia per la preparazione della festa con il valido aiuto di alcuni giovani membri, tra i quali desideriamo ringraziare Rosanna Marchisio e Paola Lucca, sia attraverso una consistente partecipazione di soci (oltre 50 membri).

Dalle ore 9.00 del 25 aprile incominciano a giungere numerosissimi membri della Famiglia Salesiana da tutto il Piemonte e Valle d'Aosta. Alle ore 10.00 incomincia la processione di ingresso per la Concelebrazione Eucaristia. Presiede il Rettor Maggiore ed anima i canti il Coro Interuniversitario di Roma, diretto dal Salesiano Don Massimo Palombella. Al termine dell'Eucaristia viene portata davanti al presbiterio la nuova urna del corpo di Don Bosco, con la reliquia della sua mano destra.

Il Rettor Maggiore spiega il motivo per cui è stata fatta questa seconda urna. Poi processionalmente l'urna viene portata davanti alla statua di Don Bosco nel cortile principale, viene benedetta, incensata e parte immediatamente per il Lazio dove si fermerà per due mesi prima di partire per Cile ed Argentina, dove sosterà due anni. In sacrestia il Rettor Maggiore ha poi benedetto il nuovo stendardo dell'ADMA Primaria di Torino- Valdocco.

Continua l'impegno di animazione e di costituzioni dei gruppi ADMA

" Il 2 aprile don Pier Luigi ha incontrato don Lucio Balbo, vicario della comunità salesiana di Verona don Bosco, in vista dell'avvio di un Gruppo ADMA. Tale iniziativa è stata incoraggiata dal Sig. Luigi Sarcheletti, grande devoto dell'Ausiliatrice.
" Il 2 aprile c'è stata l'opportunità di presentare l'Associazione a tutti i parroci dell'Ispettoria Lombardo-Emiliana a Milano, su invito dell'Ispettore don Agostino Sosio e dell'incaricato della Pastorale Giovanile don Elio Cesari.
" L'8 maggio a Sesto San Giovanni (Milano) presso la Parrocchia salesiana dedicata a Maria Ausiliatrice, su invito del parroco don Nunzio Casati, testimonianza e presentazione dell'ADMA in vista della costituzione di un gruppo locale.

ADMA Lombardia -
Domenica 26 aprile a Treviglio (Bergamo) 3 giovani coppie dell'ADMA (Conti Alessandro e Laura del gruppo di Nave-Brescia, Caputo Luca e Cristiana, Bordogna Eugenio ed Elisabetta del gruppo di Milano) hanno fatto una testimonianza e presentazione dell'ADMA ai 500 giovani del Movimento Giovanile Salesiano della Lombardia-Emilia Romagna. I giovani partecipanti hanno fatto conoscenza di una parte di questa grande famiglia, attraverso gli stand dove i gruppi presenti nell'Ispettoria (SDB, FMA, Cooperatori, Exallievi, ADMA, VDB, CDB, …) si sono presentati insieme ai quattro ambiti di impegno propri del MGS (Emarginazione e Disagio, Sport, Missioni, Servizio Civile Nazionale). L'incontro si proponeva sia di far conoscere la Famiglia Salesiana e gli ambiti di impegno ai giovani, sia di creare condizioni che aiutino i giovani ad inserirsi, nel momento della scelta di vita, nei gruppi della Famiglia Salesiana.

Mendoza - Argentina -
Mese della Vergine presso il santuario di Rodeo del Medio. Con l'occasione dell'inizio del mese di Maria Ausiliatrice, nel Santuario di Rodeo del Medio, Mendoza, ebbe luogo la "Peregrinazione delle Capellitas". Questi altari portatili sono responsabilità dell'ADMA, in quanto costituiscono una vera missione di "portare la Vergine nei focolari". Quest'anno furono 58 le "Cappellitas" consegnate alle missionarie, che partirono dopo la messa e la benedizione. Inoltre questo santuario, dedicato alla Vergine Ausiliatrice, compie 100 anni dall'erezione nella regione cuyana ai piedi delle Ande. I festeggiamenti per il centenario hanno mobilitato tutta l'opera salesiana, nei diversi settori della parrocchia, collegio e Facoltà di Enologia. Accolgono i pellegrini con il motto "100 anni sotto il tuo sguardo e il tuo aiuto". Particolarmente questo 24 aprile ci fu la messa solenne, presieduta dall'Animatore spirituale ispettoriale don Aldo Tobares. Concelebrarono don Dante Simón, Vicario giudiziale del Arcivescovado di Córdoba, Don Cristian Basin, Parroco e i reverendi don José y Víctor Bocalón, vicari parrocchiali. Al termine della celebrazione tutti hanno partecipato ad un fraterno momento di festa.

VII Congresso Nazionale di Maria Ausiliatrice della Spagna
1-3 maggio El Campello - Alicante

Una solenne concelebrazione eucaristica nella concattedrale di Alicante, presieduta dal Rettor Maggiore, don Pascual Chávez, è stata il sigillo al VII Congresso Nazionale di Maria Ausiliatrice, promosso dall'Associazione di Maria Ausiliatrice e svoltosi sia nel capoluogo alicantino, come nella vicina città di El Campello.

Nella mattina di domenica 3 maggio, i 420 partecipanti giunti da tutta la Spagna, come dal Portogallo, hanno approvato una serie di linee operative che troveranno ulteriore concretizzazione nelle rispettive ispettorie e centri locali. Tra queste: essere testimoni dei valori essenziali, come la vita e la famiglia, partendo da don Bosco per guardare con lui ai giovani; rinnovare in forma adeguata la devozione a Maria Ausiliatrice; accentuare l'impegno sociale e la necessità della formazione.

Il Rettor Maggiore ha presieduto i vari momenti che si sono svolti nella mattinata di domenica presso l'opera salesiana "Alicante don Bosco". Nella conversazione famigliare offerta a tutti i congressisti don Pascual Chávez ha sottolineato come la devozione a Maria Ausiliatrice sia un elemento carismatico ed essenziale per tutti i membri della Famiglia Salesiana; ha ricordato come l'ADMA appartenga ai gruppi originari fondati da don Bosco; infine ha presentato le profonde motivazioni di fede e di impegno apostolico che devono animare una autentica devozione a Maria Ausiliatrice.

Successivamente nel salone teatro si è svolto un momento di festa conclusiva con diversi numeri offerti dai vari gruppi partecipanti e con una rappresentazione molto significativa dei giovani del Centro Giovanile di Alcoi.

Un Congresso di tre giorni intensi che hanno visto il 1 maggio l'apertura solenne presso "La Casa della Cultura" di El Campello e la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo diocesano Mons. Rafael Palmero nella parrocchia dell'opera salesiana.

Nel corso del Congresso sono state presentate tre relazioni: don Juan José Bartolomé, segretario del Rettor Maggiore ha parlato del "Cammino di un impegno con Dio: Maria di Nazaret"; Don Eusebio Muñoz, dell'Università Salesiana di Roma ha trattato: "La fede di don Bosco in Maria, chiave di una spiritualità dei impegno"; don José Luis Moral, professore dell'UPS: "Maria impegna oggi la Famiglia Salesiana verso il futuro". Si sono svolti anche gruppi di lavoro.

Nella serata di sabato 2 maggio il vescovo salesiano di Vitoria, Mons. Miguel Asurmendi, ha presieduto una solenne veglia mariana presso il santuario di Maria Ausiliatrice in Alicante. A queste giornate hanno preso parte anche don José Miguel Núñez, Consigliere per l'Europa Ovest, diversi ispettori ed ispettrici della Spagna, tra i quali don Juan Bosco Sancho, ispettore di Valenza, e una rappresentanza dell'ADMA Primaria di Torino con la presidente, Sig.ra Giuseppina Chiosso e l'animatore don Pier Luigi Cameroni.

Un particolare ringraziamento a chi ha organizzato e coordinato questo evento: don Mario Pardos, direttore della casa salesiana di Saragozza e gli animatori SDB ed FMA della Spagna coordinati da don Eleuterio Lobato.


ADMA Primaria di Torino-Valdocco:
ADMA | Santuario di Maria Ausiliatrice | Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 TORINO-VALDOCCO | ITALIA
Tel.: 0039-011-5224216 | Fax.: 0039-011-52224213 |
E-mail: adma.torino@tiscali.it 
                     
 Presidente ADMA:
                      
Signora CHIOSSO GIUSEPPINA (incarico fino a 2010) - E-mail: giusy.chiosso@yahoo.it
Animatore Spirituale ADMA:
Don Pier Luigi CAMERONI |Istituto Salesiano | Via S. G. Bosco 1 - 25075 NAVE - BS
TEL. 030-2530262 - FAX 030 - 2533190 | CELL. 3401452349 |
E-mail: pcameroni@salesiani.it
                                      
 Sito Internet:  www.donbosco-torino.it/ita/adma


       | HOME PAGE |  HOME PAGE - ITA | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE |  ADMA-ON-LINE INFO VALDOCCO |


        Visita Nr.