| HOME PAGE  |  HOME PAGE - ITA  | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUS.  |   ADMA-ON-LINE  |  INFO VALDOCCO |
 
Via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 Torino-Valdocco E-Mail: pcameroni@salesiani.it  ADMA Valdocco: adma.torino@tiscali.it  

     ADMAonLine              Messaggio Mensile:    24 Aprile 2009          |        Versione  T

    Maria, ci aiuta ad essere "svegli per Dio"

Il cammino autentico della vita è un percorso che ci desta dal sonno, che ci invita a uscire dalla notte, che ci apre alla grazia della luce. In effetti "stare svegli" è un obiettivo da raggiungere perché la maggioranza di noi dorme da sveglio, vive una vita sonnolenta fatta di sogni romantici, aspettative, proiezioni, giudizi, idealizzazioni.
Il tempo pasquale che stiamo vivendo ci invita ad essere persone sveglie, persone risorte.

Maria è donna vigilante che ci educa ad essere desti, attenti e pronti ad accogliere la luce e la grazia di Cristo Signore. "Svegliati aurora c'è bisogno di te. Apriti mio cuore verso l'alba che ti darà. Le nubi si diradano le tenebre non sono più, la notte cede il passo ed ecco sta arrivando già. È un nuovo giorno con la forza di una vita che nasce e tutto intorno splenderà quella luce che è in te".

Essere svegli significa esserci, nel qui ed ora, attenti, percettivi, sensibili, aperti a vedere, sentire, udire, toccare, conoscere, essere dritti nella grazia del momento presente, oltre ogni sonnolenza, oltre la tentazione di un'esistenza trascinata senza convinzioni e passioni.

Ma vigila bene chi ama. E' dell'amore vigilare. Quando si ama una persona, il cuore vigila sempre attendendola, e ogni minuto che passa senza di lei è in funzione di lei. Così fa una sposa amorosa quando fatica, o prepara quanto può servire al suo sposo assente: fa ogni cosa in vista di lui. Così fa una mamma, quando di notte, pur riposando, è attenta al pianto e al richiamo del figlio. Così fa il giovane innamorato che aspetta con ansia l'incontro con la persona amata. Così agisce chi ama Gesù.

Fa tutto in funzione di Lui, che incontra nelle semplici manifestazioni della sua volontà in ogni attimo, e incontrerà solennemente nel giorno in cui verrà.
Vigilanza dice che la vita non è solo un pacifico susseguirsi di atti. E' pure una lotta. E le tentazioni più varie, come quelle sessuali, quelle della vanità, dell'attaccamento al denaro, della violenza, sono i primi nemici. Essere vigili è non lasciarsi travolgere dall'onda delle forze del male per percorrere le vie della luce: uno stile di vita sobrio e solidale; relazioni affettive sincere e pure; un impegno onesto nello studio e nel lavoro; l'interesse profondo per il bene comune. Vigilare è non avere paura di apparire diversi e di venire criticati per ciò che può sembrare perdente o fuori moda.

Maria ci aiuta ad essere "svegli per Dio", combattendo i falsi idoli del nostro tempo, servi di Cristo nella verità e nell'amore. Attraverso il suo cuore entriamo nel mistero della vita divina, della vita eterna, che è l'unica capace di appagare la sete di infinito e di felicità che abita il nostro spirito. Maria prega e intercede perché ci convertiamo al suo Figlio e ci orientiamo alla luce della grazia pasquale.

Maria ci incoraggia a rimanere svegli, a non cedere alla tentazione di facili evasioni, ad affrontare la realtà, coi suoi problemi, con coraggio e responsabilità, a rischiare tutto sulla Parola del Signore, ad essere "sentinelle del mattino": stare in guardia di fronte ad ogni attacco e minaccia del male, stare in piedi di fronte alle correnti impetuose delle ideologie e delle menzogne, stare dritti nell'impegno del bene senza scoraggiamenti e abbandoni, stare fermi nella fedeltà a Dio e al suo volere.
                                                                                
Don Pier Luigi Cameroni, Animatore Spirituale



PREGHIAMO MARIA AUSILIATRICE
NOVENA A MARIA AUSILIATRICE (15-23 MAGGIO)


Nella fascia che corre lungo tutta la Basilica di Maria Ausiliatrice a Torino, tra i capitelli dei pilastri e il cornicione, è scritta a lettere capitali questa grande antifona mariana che proponiamo come tema per la novena di Maria Ausiliatrice, commentando e suggerendo una preghiera per ogni invocazione, da aggiungere alla forma tradizionale suggerita da don Bosco.

SANCTA MARIA, succurre miseris, iuva pusillanimes, refove flebiles, ora pro populo, interveni pro clero, intercede pro devoto femineo sexu, sentiant omnes peccatores tuum iuvamen, quicumque tuum sanctum implorant auxilium. Amen!
O Santa Maria, soccorri i miseri, rendi forti i pusillanimi, rianima i deboli, prega per il popolo, intervieni per il clero, intercedi per le donne, sperimentino il tuo soccorso tutti i peccatori e tutti coloro che implorano il tuo santo aiuto. Amen!

1. SANCTA MARÍA - SANTA MARIA
L'antifona fu composta dal vescovo Fulberto di Chartres (ca 951- 1029) e proposta nel suo IX Sermone sull'Annunciazione. Ad essa aggiungeva queste parole: "attenta alla voce di chi ti prega, soddisfa il desiderio di ognuno. Sia tuo compito l'assidua intercessione per il popolo di Dio, tu che meritasti, o Benedetta, di portare il riscatto del mondo, Colui che vive e regna dei secoli dei secoli!". Preghiera di tutti e per tutti. Preghiera di ieri e di sempre.

 Santa Maria, Vergine della notte,
Noi t 'imploriamo di starci vicino
quando incombe il dolore, irrompe la prova,
sibila il vento della disperazione,
e sovrastano sulla nostra esistenza
il cielo nero degli affanni,
o il freddo delle delusioni
o l 'ala severa della morte.
Liberaci dai brividi delle tenebre.

Nell'ora del nostro calvario,
Tu, che hai sperimentato l 'eclissi del sole,
stendi il tuo manto su di noi,
sicché, fasciati dal tuo respiro,
ci sia più sopportabile
la lunga attesa della libertà.

Alleggerisci con carezze di Madre
la sofferenza dei malati.
Riempi di presenze amiche e discrete
il tempo amaro di chi è solo.

Spegni i focolai di nostalgia
nel cuore dei naviganti,
e offri loro la spalla,
perché vi poggino il capo.
 

Preserva da ogni male i nostri cari
che faticano in terre lontane
e conforta, col baleno struggente degli occhi,
chi ha perso la fiducia nella vita.
Ripeti ancora oggi la canzone del Magnificat,
e annuncia straripamenti di giustizia
a tutti gli oppressi della terra.

Non ci lasciare soli nella notte
a salmodiare le nostre paure.
Anzi, se nei momenti dell'oscurità
ti metterai vicino a noi
e ci sussurrerai che anche Tu,
Vergine dell'Avvento, stai aspettando la luce,
le sorgenti del pianto
si disseccheranno sul nostro volto.
E sveglieremo insieme l'aurora. Così sia
                     
(Mons. Antonio Bello.)


2. SUCCÚRRE MÍSERIS - SOCCORRI I MISERI
La più diffusa e caratteristica iconografia della Vergine del Soccorso la presenta armata di randello mentre sta per percuotere un demonio che si rannicchia terrorizzato ai suoi piedi. Fu soprattutto con questa eloquente immagine che il popolo dei fedeli si rendeva immediatamente consapevole dell'onnipotenza di Dio sul diavolo e lo educava a confidare nella salvifica mediazione della Madonna raffigurata col piccolo Gesù in braccio.

Madre Santa del Soccorso, ogni mia fiducia, ogni mia speranza è posta in Te! Vieni in mio aiuto! Soccorrimi nei miei bisogni spirituali e materiali, in tutti i pericoli e le lotte di questa esistenza. Assistimi specialmente nell'ora della morte, affinché col tuo santo aiuto possa godere della gloria beata del Paradiso e benedire insieme a Te, in eterno, il dolcissimo Figlio tuo Gesù. A Lui ti prego di presentare il mio cuore, la mia anima, tutto me stesso, col pentimento sincero delle innumerevoli colpe della mia vita passata, e col fermo proposito di non peccare mai più! E così sia.

3. IÚVA PUSILLÁNIMES - RENDI FORTI I PUSILLANIMI
La misura alta della santità, la purezza di ideali eroici, attira con il fascino della loro perfezione. Anche il cuore pusillanime ne è attratto, pur essendo certe volte spaventato dalla scalata. Ma il fascino resta. E deve restare. Mai abbassare le vette, solo perché è faticoso salirci. Mai misurare la perfezione sulle nostre forze. Guardare, invece, fissare spesso la meta, sempre alta ed elevata, per trarne quella energia che ti fa superare con l'entusiasmo i limiti e i peccati. Questo ci chiede una costante abitudine all'adorazione e alla contemplazione (Mons. Giancarlo Maria Bregantini).

Con la confidenza di figli, ci rivolgiamo a te, Maria, Madre nostra, tutta misericordia.
Quello che diciamo in situazioni particolarmente difficili alle nostre mamme lo diciamo ancor più a te che sei la Madre di Gesù. Tu sei la nostra vita, e noi cerchiamo solo questa;
tu sei la nostra dolcezza, e noi attendiamo da te un sorriso, una carezza;
tu sei la nostra speranza, ti chiediamo di rafforzarla, perché se perdiamo questa perdiamo tutto.
Ci sono momenti nella vita dell'uomo che ci costringono a invocare la mamma.
Ora, siamo lontani dalla patria celeste e sempre bisognosi delle grazie per meritarla.
Per questo tendiamo a te le mani.
Disperazione, gemiti strazianti si elevano dal cuore di tante madri e forti grida e lacrime da tanti figli.
Chi ci libererà da questi lacci di morte? Se tu non ti muovi, siamo perduti.
O Maria, sii tu colei che ci difende dall'attaccamento al peccato e dalle insidie del maligno.
Rivolgi verso di noi il tuo sguardo pieno di bontà e di compassione.
Così accenderai nel nostro cuore la beata speranza del Paradiso.
Presentaci, dunque, il tuo Figlio benedetto, frutto del tuo grembo, Gesù, nostro caro e unico Salvatore.
Il suo nome è dolcissimo, il suo volto è adorabile e il suo amore ci renderà sazi per sempre.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

4. RÉFOVE FLÉBILES - RIANIMA I DEBOLI
La Stella dell'Evangelizzazione ci prenderà per mano e ci porterà sani e salvi a questa dimora accogliente e sicura di Salvezza per tutti noi, "gli uomini che egli ama". Quale dono potrà essere gradito al Signore? Senz'altro il portare noi stessi, la nostra vita, le persone a noi più care, i nostri figli, gli ammalati, ai piedi del Santo Altare, essendo noi Chiesa, Corpo Mistico di Cristo, anche nelle membra più "deboli", quei fratelli che non ti amano e non ti riconoscono.

Noi ti ringraziamo o Madre di questa consolazione, che ci lascia intravedere la tua provvida e materna assistenza alla Chiesa; che ci offre la grazia d'una sempre rifiorente generosità cristiana, che ci fa pensare a tutto il tesoro di opere buone, a cui la nostra vita è consacrata.
Noi ti preghiamo o Madre: dacci la certezza per la bontà della scelta cristiana da noi fatta; essa è la migliore, essa è la più difficile e la più facile insieme, essa è la più vicina a quella che, come la tua, è tutta governata da un semplice e totale abbandono alla divina volontà: "Fiat mihi secundum Verbum tuum!".
Noi ti preghiamo rendici forti: oggi la vita cristiana esige fortezza. Aiutaci a vincere le nostre debolezze e timidezze; rendici anime forti, costanti ed eroiche. O Maria rendici lieti e felici; aiutaci a comprendere che la vita cristiana non può essere autentica che nella gioia interiore!

5. ORA PRO PÓPULO - PREGA PER IL POPOLO
Di fronte a Maria potente e misericordiosa, il popolo avverte il vuoto radicale del suo essere, cioè la realtà del peccato. Maria è vista come radicalmente diversa da noi peccatori perché "tutta santa", "tutta pura", l'ideale del cristiano, il segnale della vita vera. Di conseguenza il popolo percepisce in modo istintivo la santità di Maria e per questo la prega e la contempla. Questa convinzione si riassume nelle parole: "Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori". In Maria il popolo esalta Dio che ha trovato in lei una creatura piena di accoglienza, ha incontrato un sì incondizionato, rendendo la sua esistenza luminosa, anche se vissuta nell'umiltà e solcata dal dolore.

O Madre e Regina del popolo, per quella fede che ti guidò nella tua altissima missione di cooperatrice nella redenzione del genere umano e per quella assoluta fedeltà con cui hai compiuto la tua opera di umile serva, ottienici dal Signore una profonda e sicura fede che illumini la nostra vita terrena e ci guidi al cielo.
Santa Maria, prega per il popolo!
O Madre e Regina del popolo, per quella incrollabile speranza che ti sorresse nei momenti più gravi della tua vita terrena: dalle ansie di Nazareth allo squallore di Betlemme, dalla persecuzione di Erode allo smarrimento di Gesù, fino ai piedi della croce, ottienici dal Signore una piena fiducia nella Provvidenza, perché la nostra vita superi vittoriosamente le prove del combattimento spirituale e sia fatta degna della ricompensa eterna.
Santa Maria, soccorri il popolo!
O Madre e Regina del Popolo, per quell'immenso amore che nutristi verso il Signore accettando con generosità ogni prova per la salvezza dell'umanità, ottienici un ardente amore verso Dio e una sincera carità verso il prossimo, perché figli dello stesso Padre e uniti al tuo cuore di Madre, possiamo accettare la croce che il Signore ci affida come fonte di meriti per la vita eterna.
Santa Maria, intercedi per il popolo!

6. INTÉRVENI PRO CLERO - INTERVIENI PER IL CLERO
I Ministri hanno consacrato la propria vita nel modo il più completo allo svolgimento della loro quotidiana missione di sacerdoti e noi li affidiamo a Maria perché li aiuti nel "servizio" e nel loro compito di essere testimoni "veri" del Cristo.

 Madre di Gesù Cristo e Madre dei sacerdoti,
ricevi questo titolo che noi tributiamo a te
per celebrare la tua maternità
e contemplare presso di te il Sacerdozio
del tuo Figlio e dei tuoi figli,
Santa Genitrice di Dio.

Madre di Cristo,
al Messia Sacerdote hai dato il corpo di carne
per l'unzione del Santo Spirito
a salvezza dei poveri e contriti di cuore,
custodisci nel tuo cuore e nella Chiesa i sacerdoti,
Madre del Salvatore.

Madre della fede,hai accompagnato al tempio
il Figlio dell'uomo,
compimento delle promesse date ai Padri,
consegna al Padre per la sua gloria
i sacerdoti del Figlio tuo,
Arca dell'Alleanza.


Madre della Chiesa,
tra i discepoli nel Cenacolo pregavi lo Spirito
per il Popolo nuovo ed i suoi Pastori,
ottieni all'ordine dei presbiteri
la pienezza dei doni,
Regina degli Apostoli.
 

Madre di Gesù Cristo,
eri con Lui agli inizi della sua vita
e della sua missione,
lo hai cercato Maestro tra la folla,
lo hai assistito innalzato da terra,
consumato per il sacrificio unico eterno,
e avevi Giovanni vicino, tuo figlio,
accogli fin dall'inizio i chiamati,
proteggi la loro crescita,
accompagna nella vita e nel ministero
i tuoi figli, Madre dei sacerdoti. Amen!
                                    
(Giovanni Paolo II).

7 INTERCÉDE PRO DEVÓTO FEMÍNEO SEXU - INTERCEDI PER LE DONNE
Da ogni parte emerge l'esigenza di dare più spazio alla donna. Noi non crediamo che "l'eterno femminino ci salverà". L'esperienza quotidiana dimostra che la donna può "sollevarci in alto", ma può anche farci precipitare in basso. Anch'essa ha bisogno di essere salvata da Cristo. Ma è certo che, una volta redenta da lui e "liberata", sul piano umano, da antiche discriminazioni, essa può contribuire a salvare la nostra società da alcuni mali inveterati che la minacciano: violenza, volontà di potenza, aridità spirituale, disprezzo della vita… Come dobbiamo essere grati alle "pie donne"! Lungo il viaggio al Calvario, il loro singhiozzare fu l'unico suono amico che giunse agli orecchi del Salvatore; sulla croce, i loro "sguardi" furono gli unici a posarsi con amore e compassione su di lui… La Passione si prolunga nelle membra del corpo di Cristo. Sono eredi delle "pie donne" le tante donne, religiose e laiche, che stanno oggi a fianco dei poveri, dei malati di AIDS, dei carcerati, dei reietti d'ogni specie della società. Ad esse - credenti o non credenti - Cristo ripete: "L'avete fatto a me" (Mt 25, 40) (Padre Raniero Cantalamessa).

Tu sei benedetta fra le donne, Vergine Maria: perché della parola ospitata nel cuore sei divenuta discepola; del Verbo accolto nel grembo sei stata madre; del Figlio nato dalla tua carne sei stata custode e maestra.
Tu sei benedetta fra le donne, Vergine Maria: perché fosti donna umile e povera, mite e pura di cuore, assetata di giustizia e piena di misericordia.
Vergine, donna delle beatitudini, accompagnaci nel cammino oscuro della fede e aiutaci a scoprire nel travaglio della storia la presenza luminosa di Cristo.
Santa Maria, beata perché hai creduto, intercedi per noi presso il tuo Figlio. Amen.

8. SÉNTIANT OMNES PECCATORES TUUM IUVÁMEN
- SPERIMENTINO IL TUO SOCCORSO TUTTI I PECCATORI

L'Ave Maria raccomanda alla Madre di Dio tutta l'umanità: prega per noi peccatori! Né potrebbe essere diversamente. Maria è Madre dell'umanità, specialmente dei fedeli, e in lei si sente più vivo il legame fraterno che unisce i discepoli di Cristo. Al Padre noi chiediamo di perdonare le nostre offese come noi perdoniamo chi ci ha offeso; di non farci cadere nella tentazione e di liberarci dal maligno. E' quanto noi peccatori chiediamo fiduciosi anche alla santa Madre di Dio: a colei che nel Magnificat proclamò la misericordia di Dio di generazione in generazione.

O Cuore Immacolato di Maria, ardente di bontà, mostra il tuo amore verso di noi. La fiamma del tuo cuore, o Maria, scenda su tutti gli uomini. Noi ti amiamo tanto. Imprimi nei nostri cuori il vero amore così da avere un continuo desiderio di te. O Maria, umile e mite di cuore, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Tu sai che tutti gli uomini peccano. Donaci, per mezzo del tuo Cuore Immacolato la salute spirituale. Fa' che sempre possiamo guardare alla bontà del tuo Cuore materno e che ci convertiamo per mezzo della fiamma del tuo Cuore. Amen.

9. QUICÚMQUE TUUM SANCTUM IMPLORANT AUXILIUM
- TUTTI COLORO CHE IMPLORANO IL TUO SANTO AIUTO

"Affidandoci a Maria, ci immergiamo nell'affidamento di Maria a Dio. Dunque, ci consegniamo a lei affinché la nostra risposta a Dio acquisti qualcosa della robustezza e della solidità della risposta di Maria. E' già chiaro che non ci si affida alla Vergine Maria per concludere in lei, bensì per approdare, come deve succedere, nella comunione con Dio" (Giorgio Gozzelino).

"Donna, ecco il tuo figlio!" (Gv. 19,26) Risuona particolarmente dolce per noi questa parola di Gesù che a te ci rinvia, facendoti nostra Madre: ''Donna, ecco il tuo figlio!". Ecco, dunque, i tuoi figli, raccolti attorno a te. Per questo, Madre, come l'apostolo Giovanni, noi vogliamo prenderti nella nostra casa, per imparare da te a conformarci al tuo Figlio.
"Donna, ecco i tuoi figli!". Siamo qui, davanti a te, per affidare alla tua premura materna noi stessi, la chiesa, il mondo intero. Implora per noi il Figlio tuo diletto, perché ci doni in abbondanza lo Spirito Santo, lo Spirito di verità che è sorgente di vita. Accoglilo per noi e con noi, come nella prima comunità di Gerusalemme, stretta attorno a te nel giorno di Pentecoste. Lo Spirito apra i cuori alla giustizia e all'amore, induca le persone e le nazioni alla reciproca comprensione e ad una ferma volontà di pace.
Ti affidiamo tutti gli uomini, a cominciare dai più deboli: i bimbi non ancora venuti alla luce e quelli nati in condizione di povertà e di sofferenza, i giovani alla ricerca di senso, le persone prive di lavoro e quelle provate dalla fame e dalla malattia. Ti affidiamo tutte le famiglie: quelle che hanno la grazia di vivere unite e serene e quelle che, invece, attraversano momenti di crisi o sono dissestate. Ti affidiamo gli anziani, gli ammalati quanti sono soli e senza speranza.
O Madre, che conosci le sofferenze e le speranze della Chiesa e del mondo, assisti i tuoi figli nelle quotidiane prove che la vita riserva a ciascuno e fa' che, grazie all'impegno di tutti, le tenebre non prevalgano sulla luce. A te, aurora della salvezza, consegniamo il nostro cammino nel nuovo millennio, perché sotto la tua guida tutti gli uomini scoprano Cristo, la luce del mondo ed unico Salvatore. che regna con il Padre e lo Spirito Santo, nei secoli dei secoli. Amen (Dalla preghiera di Giovanni Paolo II - 8 ottobre 2000).

INTENZIONI APOSTOLATO DELLA PREGHIERA - MAGGIO 2009



Generale: Perché i laici e le comunità cristiane si rendano responsabili promotori delle vocazioni sacerdotali e religiose.
Missionaria: Perché le Chiese cattoliche di recente fondazione, grate al Signore per il dono della fede, siano pronte a partecipare alla missione universale della Chiesa, offrendo la loro disponibilità a predicare il Vangelo in tutto il mondo.
Dei vescovi: Perché la Vergine Maria ci insegni a vivere il senso profondo della liturgia come offerta di noi stessi, per diventare strumenti di Dio per il mondo.
Mariana: Perché seguendo Maria, che ha creduto, possiamo consacrare il nostro cuore a Dio e tendere le mani ai fratelli.

CRONACA DI FAMIGLIA


ADMA Primaria di Torino-Valdocco
Dal 27 al 29 di marzo si sono svolti presso la Casa Madonna dei Laghi di Avigliana (Torino) gli Esercizi Spirituali della nostra Associazione a cui hanno partecipato circa 40 soci provenienti da Torino, Mornese, Arese, Piossasco, Giaveno. Ringraziamo il Signore e Maria Ausiliatrice per questi giorni di grazie! Il tema degli Esercizi è stato "La vita in Cristo alla scuola di San Paolo". Alcune impressioni raccolte nel momento della condivisione: "Ho sentito vive le parole di San Paolo " (Rinaldo) - "Grazie perché anche se mi sono allontanata Tu mi hai aspettato, Tu mi hai rischiarato" (Mariarosa) - "Il pregare insieme è mettersi in comunione. Ho sperimentato la verità dell'essere in Cristo, vivere in Cristo, il Signore che fa nuove tutte le cose" (Corrado) - "Ho sperimentato il valore della fede vissuta, della fede che salva" (Sergio) "E'stata una bella esperienza! L'insegnamento ricevuto non cadrà nel vuoto cercherò di metterlo in pratica" (Giusy).
Per la nostra Associazione questa esperienza ha rappresentato un salto di qualità e un appuntamento davvero fondamentale per crescere nel senso di identità, di appartenenza e di maturazione nel cammino della fede e dell'ADMA.

Si sono presentate nuove opportunità di presentazione della nostra Associazione, nel cammino della Famiglia Salesiana

* Nel corso della trasmissione a Radio Maria, presentando "il sogno delle due colonne".
* Alla comunità SDB di Torino Rebaudengo dietro invito del direttore don Mario Pertile.
* Alla Comunità FMA di Giaveno (TO) dietro invito della direttrice Sr. Giuseppina Buffa e dell'animatrice Sr. Agnese Caratto.
* Il 25 marzo l'animatore don Pier Luigi ha avuto la possibilità di incontrare il gruppo ADMA di Torino-Crocetta, animato dalla Sig.ra Maria Borelli e da don Mario Colombo.
* Sempre il 25 marzo ha poi partecipato all'incontro di avvio dell'ADMA per coppie e famiglie giovani presso la casa salesiana di Ivrea (Torino) su invito del direttore don Eligio Caprioglio.

ADMA NORDEST-BRASILE
" ADMA di Jaboatão dos Guararapes (Brasile) - Ora di grazia nella basilica di Nostra Signora Ausiliatrice. Ogni 24 del mese partecipiamo alla Santa Messa, a mezzogiorno, in onore di Maria Ausiliatrice, nella sua Basilica di Colônia Salesiana de Jaboatão dos Guararapes. Ha luogo anche la consegna dell'immagine di Nostra Signora Ausiliatrice che visita le comunità della Parrocchia di Santo Amaro. La responsabilità dell'organizzazione è del gruppo dell'ADMA di Jaboatão-Santo Amaro. Ogni mese l'immagine visita una comunità differente, dove la comunità si riunisce e si recita il rosario nelle famiglie.
" L'ADMA del Nordest ha realizzato la sua prima riunione annuale ispettoriale il giorno 21 aprile, convocando tutti i dirigenti del Nordest. E' stato presentato un tema di spiritualità salesiana e ogni gruppo ha offerto una relazione della vita associativa.
" Sono stati eretti di due nuovi centri ADMA da parte dell'Ispettore Padre Joao Carlos Ribeiro Rodrigues, ed è stata richiesta l'aggregazione all'ADMA Primaria di Torino: un centro presso la Parrocchia San Giovanni Bosco in Bongi - Recife e uno presso il Collegio Salesiano Dom Lustosa di Fortaleza (Mons. Edvaldo Gonçalves e Ana Inês Martins Lemos).

SWAZILAND -
Sono Fr Mikel Garmendia che sta lavorando in un paese dell'Africa, lo Swaziland dove non abbiamo l'Associazione di Maria Ausiliatrice. Così, io sono molto interessato a far iniziare l'Associazione in questo "Anno di grazia", nella speranza che la presenza dell'Associazione nello Swaziland ci aiuterà a rendere più visibile il nostro carisma e sarà una sorgente di vocazioni apostoliche per la nostra Chiesa locale. Ritornare a Don Bosco significa incarnare il suo carisma nelle nostre comunità e il lancio dell'Associazione può aiutarci a rendere questo realtà (Fr Mikel Garmendia sdb).

ADMA Ecuador -
Il 18 febbraio l'animatore Don Emilio Vera S.D.B., la presidente nazionale Sra. Blanca de Narvaéz hanno guidato il pellegrinaggio al Santuario della Virgen Purísima de Macas nell'Oriente Ecuadoriano. Nella Santa Eucaristia abbiamo pregato per tutta la Famiglia Salesiana diffusa nei cinque continenti. Stiamo studiando, meditando e impegnandoci per rendere realtà la spiritualità e il carisma del nostro fondatore: salvare le anime in modo speciale quelle della gioventù più bisognosa e desiderosa di comprensione, di rispetto, amore fraterno, vedendo qual è la realtà dei giovani e cominciando col visitarli nelle loro famiglie, scuole, collegi, posti di lavoro. Perché non solo quando nasce un bambino bisogna dargli tutti i segni della cura e dell'affetto, ma anche quando cominciano a porre domande o richieste. Abbiamo molti gruppi che camminano con la Santissima Vergine, stella dell'evangelizzazione, portando Maria Immacolata e Ausiliatrice nella famiglie agl'inferni, agli anziani, ai bambini e ai giovani, portando amore, consolazione e gioia. (BLANCA HERRERA ADMA QUITO S. Norte).

Napoli - Vomero (Italia) -
Sabato 21 marzo, nella Parrocchia Sacro Cuore dei Salesiani, durante la celebrazione Eucaristica delle ore 18.30, presieduta dal Parroco Don Mario Cipriani, dieci nuovi aspiranti hanno espresso la loro adesione all'Associazione dei devoti di Maria Ausiliatrice (Consiglia Polito).


ADMA Primaria di Torino-Valdocco:
ADMA | Santuario di Maria Ausiliatrice | Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 TORINO-VALDOCCO | ITALIA
Tel.: 0039-011-5224216 | Fax.: 0039-011-52224213 |
E-mail: adma.torino@tiscali.it 
                      
Presidente ADMA:
                      
Signora CHIOSSO GIUSEPPINA (incarico fino a 2010) - E-mail: giusy.chiosso@yahoo.it
Animatore Spirituale ADMA:
Don Pier Luigi CAMERONI |Istituto Salesiano | Via S. G. Bosco 1 - 25075 NAVE - BS
TEL. 030-2530262 - FAX 030 - 2533190 | CELL. 3401452349 |
E-mail: pcameroni@salesiani.it
                                       
Sito Internet:  www.donbosco-torino.it/ita/adma


        | HOME PAGE |  HOME PAGE - ITA | ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUS. |  ADMA-ON-LINE INFO VALDOCCO |

Visita Nr