|  HOME PAGE | HOME PAGE - ITA | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO  |


Casa Madre Salesiani di Don Bosco Via Maria Ausiliatrice 32 | 10152 Torino-Valdocco | Italia
Santuario - Basilica di Maria Ausiliatrice       


"UOMINI E DONNE DI GIOIA


Cari Amici,

siamo all'aperura di un nuovo anno di attività e sentiamo nel cuore quel senso di trepidazione caratteristico di ogni ripresa. Molte sono le situazioni incerte e non mancano certo le preoccupazioni per il futuro. Potrebbe insinuarsi allora nel nostro cuore una tendenza al pessimismo. Noi, invece, siamo chiamati a seminare speranza e dare fiducia a questa umanità che sembra ormai rassegnata. S. Paolo ci ricorda: "Rallegratevi nel Signore, sempre; ve lo ripeto ancora, rallegratevi. Il Signore è vicino!". (Fil 4,4-6).
È terribilmente falsa la presentazione del cristianesimo come "nemico della gioia" (Anatole France) o "maledizione della vita" (Nietsche). Tutto il nostro essere è fatto per la gioia: "Non si può trovare uno che non voglia essere felice" (S. Agostino), e Dio ha risposto a questo anelito dell'uomo con l'incarnazione del suo Figlio per amore. Se Dio ci ha creati per la gioia, ci vuole nella gioia. E si vive nella gioia, se si vive nella carità! "Vi è più gioia nel dare che nel ricevere", (At 20,35).
Tutti cercano gioia ma spesso viene confusa con il piacere. La vera gioia è quella che viene dal Signore, che non esclude il piacere ed addirittura lo supera in modo infinito.
La gioia è la testimonianza più avvincente e dev'essere un fatto quotidiano, perché Dio è la nostra gioia, è con noi tutti i giorni, fino alla fine del mondo (cf Mt 28,20). Lo scrittore Bernanos è provocante: "Dove diamine nascondete la vostra gioia? A vedervi vivere come vivete non si direbbe che a voi e a voi soli è stata promessa la gioia del Signore!". Papa Francesco così si è espresso: "Il cristiano è un uomo e una donna di gioia... Alcune volte i cristiani malinconici hanno più faccia da peperoncini all'aceto che di gioiosi che hanno una vita bella". La gioia è un fatto interiore, "risiede nel più intimo dell'anima, la si può possedere in un'oscura prigione come in un palazzo sfavillante" (Teresa di Lisieux). La costruiamo o la distruggiamo noi. Siamo chiamati a scegliere. Ecco un significativo invito per ri-iniziare il cammino.
Guardiamo a Maria come modello esemplare di gioia piena: "L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore" (Lc, 1,46-47)
A tutti il nostro saluto e il nostro ricordo in Basilica

                                                        D. Franco LOTTO, Rettore | E-mail: fralotto@tiscali.it 


   RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  2013 - 05  
   
|  HOME PAGE | HOME PAGE - ITA | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO  |


                                                                                                                                               Visita Nr.