|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO SALESIANI DB VALDOCCO  |


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | Archivio 2015:
                Maria di Nazarat - Mariologia - ADMA - Spiritualità - Devozione - Santuari - Esperienze

ADMA / Famiglie in cammino con Maria
Continuiamo a condividere le esperienze di vita di famiglie che fanno parte dell'Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA) o ne sono simpatizzanti.
Quando la Madonna chiama, non esitiamo a dire di Sì!

Per noi l'impegno all'ADMA è stato un vero e proprio consolidamento nella fede, un traguardo che si taglia scoprendone l'esistenza solo dopo averlo superato e si esulta di gioia in comunione con Gesù, Maria e i Santi. Un consolidamento perché ci si sente in comunione completa con la Chiesa e si può iniziare a sbocciare e a portare tanti frutti, tutti e soltanto con gioia per Dio. è veramente un grande dono e a volte ci chiediamo se ne siamo all'altezza e perché ha scelto noi!
Un altro grande dono è la concretezza della presenza di Maria, di don Bosco e di tanti altri Santi, in particolare quelli legati alla Famiglia Salesiana, perché quando si invocano con fede nella preghiera, davvero si sentono vivi, a fianco a noi e veramente tutto si può chiedere per la nostra anima e per la nostra vita terrena! A volte ci chiediamo quando saremo con loro dopo questo grande passaggio di umiltà che è la morte, in che gioia immensa danzeremo con loro sotto il mantello di Dio. La nostra immaginazione si ferma quando il nostro cuore è colmo di allegria e felicità nel pensarlo....
Infine, il condividere questa esperienza dell'ADMA con altre famiglie consacrate nel matrimonio ci rende davvero uniti con un filo comune in Umiltà e Carità... in Gesù! Quando la Madonna ci chiama, non esitiamo neanche un po' a dirgli di Sì! I doni sono davvero tanti e impagabili! Grazie Dio! (Giuseppina e Giorgio).

Io e Claudio apparteniamo a Maria!

Una sera di un 24 del mese ero stanca e ho detto a mio marito e ai miei bambini: "Andiamo a pregare la Madonnina" e siamo andati a Valdocco nella cappella di San Francesco di Sales. Ero stanca, confusa e mi sono dimenticata che lì c'era l'Adorazione. Quando siamo arrivati ho trovato Gesù. Mi sono seduta come sempre sotto il quadro di Maria e ho pensato: "Ecco, è proprio così: quando siamo stanchi, quando siamo confusi, basta dare la mano a Maria ed Ella ci porta da Gesù".
Io e Claudio apparteniamo a Maria da sempre. Dicevamo il rosario già prima di incontrarci e ci siamo sposati nel mese di Maggio perché è il mese della Madonna. Poi a Maggio dell'anno scorso Maria ci ha fatto un grande regalo: ci ha fatto conoscere l'ADMA e tutti e due pensiamo di aver trovato un grande tesoro. Abbiamo trovato famiglie ricche di grandi esperienze di vita reale insieme a Gesù e che come noi pensano che la strada giusta per essere felici è stare con Gesù. Ho partecipato alle più belle condivisioni della mia vita e mi porto in tasca delle frasi che sono dei gioielli, delle pietre preziose. Abbiamo trovato don Roberto e don Pierluigi e per loro non bastano le parole, bisogna incontrarli. È aumentata in modo esponenziale la nostra preghiera personale e famigliare, e poi la partecipazione all'Eucaristia. Insieme a Maria preghiamo Dio perché sciolga i nostri nodi e dal dialogo continuo con Dio sono arrivati un sacco di miracoli. Bastava chiederli! Ma la gioia più grande è stare più tempo possibile con Dio e ci fa piacere che anche i nostri figli respirino il più possibile quest'aria. (Stefania e Claudio).

ADMA Famiglie
redazione.rivista@ausiliatrice.net


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2015 - 5 

|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO SALESIANI DB VALDOCCO  |

Visita Nr.