|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO SALESIANI DB VALDOCCO  |


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | Archivio 2015:
                Maria di Nazarat - Mariologia - ADMA - Spiritualità - Devozione - Santuari - Esperienze

LA CASA FONDATA SULLA ROCCIA
Il motto scelto per il VII Congresso Internazionale di Maria Ausiliatrice "Hic domus mea, inde gloria mea", assume particolare significato anche in coincidenza con la ricorrenza storica dei 150 anni della posa della prima pietra della Basilica di Maria Ausiliatrice, avvenuta il 27 aprile 1865.
"Questa è la mia casa; da qui la mia gloria": erano queste le parole che don Bosco aveva lette su di un grandioso fabbricato, visto in sogno agli inizi della sua opera. La gloria di Dio si sarebbe manifestata al di là della cerchia dell'Oratorio di Valdocco, quando sarebbe sorta la Chiesa di Maria Ausiliatrice. Nella primavera del 1864 si erano iniziati gli scavi, gettate le palafitte e costruiti i sotterranei del futuro tempio. Nelle intenzioni di don Bosco era la celebrazione della posa della pietra angolare che avrebbe dovuto attirare l'attenzione di tutta la città e, se possibile, dell'intero Piemonte, su di un'opera grandiosa, affidata esclusivamente alla carità di benefattori e devoti. La data per la manifestazione fu fissata per il 27 aprile 1865. Don Bosco volle che la cerimonia fosse solenne. Da parte ecclesiastica, essendo la sede episcopale di Torino vacante, ottenne l'intervento del Vescovo di Susa, Mons. Giovanni Antonio Odone. Anche le massime autorità civili avevano assicurato la loro presenza. Ma il Santo aveva mirato più in alto. La presenza di un membro della famiglia reale avrebbe dato alla cerimonia maggior valore e più vasta risonanza. Per questo aveva invitato il principe Amedeo, terzogenito del re Vittorio Emanuele II, ed egli aveva accettato. Quando giunse il principe, la suggestiva cerimonia ebbe inizio. Il vescovo benedisse la pietra angolare, nell'incavo della quale vennero introdotti il verbale della cerimonia e un'elegante iscrizione latina, composta da don Francesia.
Da quel 27 aprile don Bosco iniziava un triennio particolarmente duro per le ingenti somme richieste dalla nuova fabbrica. La sua, a considerarla con le povere viste umane, si doveva definire un'autentica pazzia. Ma non era tale per un Santo come lui già allenato alle meraviglie della Madonna. E non era pazzia neppure per il suo impresario, il quale se era rimasto deluso dagli iniziali troppo smilzi otto soldi di caparra, se li era poi visti moltiplicare settimana per settimana in marenghi d'oro sonanti, fino al milione di lire di allora, quante ce ne vollero per la costruzione. Al termine egli si trovò col denaro in mano e una fiducia in don Bosco tale che un giorno gli uscì di bocca la strabiliante affermazione: "Io per don Bosco sarei pronto ad assumermi la costruzione di dieci chiese contemporaneamente!".

Oggi Maria Ausiliatrice vuole porre la sua pietra fondamentale nelle nostre case: dalla casa di Maria alle nostre case. Maria vuole rinnovare la famiglia rendendo le nostre case cenacoli di preghiera e trasformale in piccole Chiese domestiche, sostenendo la nobile fatica del lavoro, dell'educazione, dell'ascolto, della reciproca comprensione e del perdono e ridestando nella nostra società la consapevolezza del carattere sacro e inviolabile della famiglia, bene inestimabile e insostituibile e facendo di ogni famiglia una dimora accogliente di bontà e di pace per i bambini e per gli anziani, per chi è malato e solo, per chi è povero e bisognoso.

Il VII Congresso Internazionale di Maria Ausiliatrice, promosso dall'Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA), è un evento di tutta la Famiglia Salesiana e si terrà a Torino e al Colle don Bosco dal 6 al 9 agosto 2015. S'inserisce provvidenzialmente nell'anno in cui si celebra il Bicentenario della nascita di don Bosco e in cui la Chiesa dedica una particolare attenzione alle sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell'evangelizzazione. È online il sito del Congresso, raggiungibile all'indirizzo www.congressomariaausiliatrice2015.org, e disponibile in italiano, inglese e spagnolo. Ulteriori informazioni possono essere richieste a: congresso@admadonbosco.org. Ogni mese attraverso l'ADMAonline (www.admadonbosco.org) è possibile condividere il cammino formativo di preparazione al Congresso che ne presenta le prospettive e gli obiettivi.

Pierluigi CAMERONI
redazione.rivista@ausiliatrice.net


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2015 - 3 

|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO SALESIANI DB VALDOCCO  |

Visita Nr.