|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO SALESIANI DB VALDOCCO  |


Archivio RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2015:
                Maria di Nazarat - Mariologia - ADMA - Spiritualità - Devozione - Santuari - Esperienze

Grandi frutti per le famiglie appartenenti all'ADMA

Nel corso di quest'anno particolarmente dedicato a livello ecclesiale alla famiglia e in occasione del bicentenario della nascita di don Bosco vogliamo condividere le nostre esperienze di vita di famiglie che fanno parte dell'Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA) o ne sono simpatizzanti. Siamo famiglie che, guidate da sacerdoti salesiani, percorrono insieme un cammino che sta dando molti frutti: un amore tra coniugi che si rinnova ogni giorno; una crescita spirituale come singoli e come famiglie; una formazione come genitori nel difficile compito educativo; un'amicizia tra i nostri figli che li rende capaci di condividere la fede e di testimoniarla agli altri.
Tutto questo non senza fatica, ma sicuri che questo cammino è completamente affidato al Signore e a Maria. Queste condivisioni vogliono anche accompagnare la preparazione dell'Associazione al VII Congresso Internazionale di Maria Ausiliatrice che sarà celebrato a Torino e al Colle don Bosco dal 6 al 9 agosto del 2015.

Sonia e Francesco

"L'incontro con il gruppo di famiglie dell'ADMA ci ha certamente portato a un maggiore affidamento alla Provvidenza e alla nostra mamma del cielo, Maria. Inizialmente, soprattutto per Sonia, era duro seguire le indicazioni ricevute durante la direzione spirituale, mi sembravano parole ardue e lontane dal mondo. Col tempo, la preghiera e l'aiuto di mio marito i colloqui sono diventati momenti importanti per ritrovare serenità personale o di coppia o familiare. Il grande insegnamento che ne abbiamo tratto è che più tempo passiamo senza parlare col direttore spirituale, più i problemi sembrano grandi e ci tolgono energia, così come abbiamo imparato che le situazioni vanno sempre contestualizzate e calate sul personale e ciò che è chiesto ad un'altra famiglia può non essere opportuno per noi.
Un'altra bella abitudine portata nella nostra casa dall'adesione all'ADMA è stato iniziare il Rosario di famiglie. Ormai da quasi un anno condividiamo con altre tre famiglie questo momento, che ci ha permesso di approfondire la conoscenza reciproca e creare legami duraturi di amicizia e mutuo soccorso che sono diventati vitali per noi. I bimbi spesso ci chiedono: "Ma quando andiamo dagli amici dell'ADMA, quando facciamo una merenda assieme?". Ovviamente oltre al Rosario c'è sempre il momento conviviale che aiuta molto!
L'appartenenza all'ADMA ci ha aiutato anche a iniziare a pregare e affidare persone bisognose di serenità durante la preghiera serale o novene iniziate per chiedere qualche grazia o consiglio. Un tempo il Rosario significava solo funerale e la novena non aveva significato, ora sono un modo per chiedere aiuto e dire "da soli non ce la facciamo". Un esempio concreto di novena è stato per la scelta del padrino e madrina del nostro terzo figlio. Abbiamo chiesto a Maria di farci capire se la coppia a cui avevamo pensato fosse quella giusta e Lei ce lo ha confermato con tanti piccoli segni… è stato molto bello!
Ringraziamo davvero di cuore Maria per il bel cammino di sposi e famiglie, per averci dato questi sacerdoti e preghiamo davvero perché ci siano delle belle vocazioni anche tra i nostri figli".

Monica e Beppe

"La vicinanza di Maria si è manifestata in tutto l'arco della nostra vita: da quando eravamo ancora giovani fino ad oggi, genitori di due ragazzi adolescenti. Ne siamo sempre stati consapevoli, ma ogni giorno che passa ci rendiamo sempre più conto della sua prossimità. Si manifesta prima di tutto nella vicinanza di tante persone che si sono avvicendate in tutti questi anni e ci hanno accompagnato. Sono state un po' come il Cireneo, ci hanno aiutato a portare le piccole croci quotidiane oppure a ritrovare la strada che talvolta si è smarrita. Sentiamo di far parte di un gruppo che cammina nella stessa direzione, con cui ci si può confrontare, aiutarsi o semplicemente essere amici.
Maria ci ha anche aiutato a riscoprire il dono della preghiera, non come uno dei tanti impegni da assolvere, ma come fonte continua a cui attingere. La preghiera in famiglia è un altro regalo bellissimo, riscoperto in questi ultimi anni: ci rasserena e arricchisce tutti ed è sorgente ricchissima di grazie.
Infine, Maria ci aiuta a essere fedeli all'Eucaristia quotidiana che è davvero un pilastro nella vita coniugale; ti permette di affrontare la giornata e unisce la coppia alla luce di Gesù"


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2015 - 1 

|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO SALESIANI DB VALDOCCO  |

Visita Nr.