| HOME PAGE | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO  |


ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2014:
                      
Maria di Nazarat - Mariologia - Spiritualità - Devozione - Santuari - Esperienze
   
I PRIMI CANTI A MARIA


Da sempre, Maria è invocata in ogni celebrazione liturgica ed è presente nel cuore nella devozione popolare. Davvero, come lei aveva cantato nel Magnificat, "tutte le generazioni mi chiameranno beata". E alle prime composizioni in onore della Theotókos, la Madre di Dio, come è onorata dai cristiani d'Oriente, è dedicato il volume "I primi canti a Maria" di Sergio Militello (Libreria Editrice Vaticana, pp. 79, € 10).
L'autore è musicista, compositore, direttore di coro e fondatore del Centro internazionale diffusione Musica Sacra. In brevi, densi capitoli ripercorre la nascita delle feste mariane, il repertorio liturgico bizantino, le forme poetiche d'Oriente (inno, poema a strofe, canone e tropario) e la lode a Maria nella Chiesa d'Occidente. Il risultato, come scrive nella prefazione Gregorios III, patriarca di Antiochia e di tutto l'Oriente, è "una piccola enciclopedia mariana; piccola, ma piena di informazioni di prima mano, esatte, ben documentate". E poi, con comprensibile preoccupazione pastorale aggiunge: "Sub tuum praesidium mettiamo tutti i cristiani del Medio Oriente".
Non è causale il riferimento al tropario Sub tuum praesidium, "Sotto la tua protezione troviamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloria e benedetta". Questo testo, risalente al III secolo, è anche la più antica preghiera a Maria e come osserva l'autore, è "un'invocazione comune all'ufficiatura latina e bizantina, alveo quest'ultima di un'altra tra le preghiere mariane più antiche, dove, in un ostrakon (un pezzo di coccio) nell'Egitto del V secolo riconosciamo l'incipit dell'Ave Maria: "Vergine Madre di Dio, salve; piena di grazia, il Signore è con te. Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno, perché tu hai generato il salvatore delle anime nostre". Insomma, questo libro è un manuale di mariologia e un'occasione per (ri)cantare a Maria.

Lorenzo Bortolin - Bortolin.rivista@ausiliatrice.net


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2014 - 5  
                                             | HOME PAGE | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO  |

Visita Nr.