| HOME PAGE | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO  |


ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2014:
                      
Maria di Nazarat - Mariologia - Spiritualità - Devozione - Santuari - Esperienze
   
CATECHESI :
C'erano una volta.... i Rosarianti

La corona del Rosario non è una collana! E il Rosario non è una pianta di rose…



"Roba da donne!" esclama con sussiego Stefano davanti alla corona del Rosario posta sul suo tavolino, nell'aula di catechismo. "È per le vostre mamme, ma serve a tutta la famiglia!".
"Mia mamma non porta collane perché ha paura di strozzarsi" ribatte Stefano. Spiego che non si tratta di una collana, ma di una corona del Rosario, che all'inizio di ogni ciclo di catechismo regalo alle mamme per la festa dell'Immacolata. "Ah, sì, mia nonna ha un rosario davanti a casa, in montagna. A maggio fa delle rose gialle.." interviene Matteo. Che pazienza!!
Illustro allora la differenza fra un roseto e il Rosario, preghiera prediletta da Maria. Apriamo insieme il libretto che accompagna la coroncina, leggendo la preghiera mariana nei suoi misteri.
Occorre precisare che il vocabolo mistero qui non indica una cosa segreta o di difficile comprensione, ma momenti particolari della vita di Maria e di Cristo, raccontati dai Vangeli, chiamati così perché riferiti al mistero della storia della salvezza.
Senza troppe complicazioni i bambini trovano, nel racconto del Rosario i capitoli della vita di Cristo. Approfitto del loro entusiasmo per proporre la pratica dei Rosarianti, in voga nei lontani Anni Cinquanta in qualche oratorio salesiano.
I Rosarianti erano gruppi di quindici bambini /ragazzi invitati a recitare ogni giorno una decina del Rosario. Ad ognuno di loro veniva assegnata la meditazione di un mistero, in modo che nell'arco della giornata la Madonna fosse onorata con la recita del Rosario intero.
"Ma noi siamo dieci!" obietta Chiara… È l'inizio delle proteste. Dieci Ave Maria sembrano troppe; le riduciamo a tre.
Ma Diego, immigrato da poco dal Perù, si preoccupa. "Maestra, non posso imparare quella preghiera lunga e difficile!". La solita Monica lo rassicura: "Beh, tu recitala in spagnolo: la Madonna parla tutte le lingue!".

Anna Maria Musso Freni - redazione.rivista@ausiliatrice.net


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2014 - 2  
                                                     | HOME PAGE | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO  |

 

   Visita Nr.