|  HOME | LITURGIA DOMENICA  |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO  |


Rivista Maria Ausiliatrice  |  RMA Archivio 2018

L'ARCA DI NOE' - tutti gli animali della Bibbia


L'arca di Noè

sommario:nominano e con i santi e le curiosità che li riguardano. È citato anche il "Grigio", il cane amico e difensore di don Bosco.

"Acrìda! Che animale è questo?", vien da chiedersi facendo il verso a don Abbondio che si domandava: "Carneade! Chi era costui?". Ebbene, l'acrìda è un insetto simile alla cavalletta, citato soltanto una volta nella Bibbia e considerato commestibile dagli ebrei, cosa, quest'ultima, che spiega perché Giovanni Battista poteva mangiare anche cavallette. Ed è pure il primo elencato nel libro "Gli animali della Bibbia": un testo colto e nello stesso tempo divertente, che merita di essere letto (e consultato) da giovani e da adulti, anche non credenti.
Il volume è, infatti, una miniera di citazioni e notizie sorprendenti. In ordine alfabetico sono presentate tutte le 161 "voci" nominate nella Bibbia, comprese alcune generiche, come branco e ruminanti, e qualche animale citato indirettamente, come la chiocciola (la versione biblica di riferimento è quella della Conferenza Episcopale Italiana, la più diffusa, oltre che usata nelle celebrazioni cattoliche).

Il più citato è il cavallo

Per ogni animale ci sono un'illustrazione, che richiama i bestiari medievali, e alcune notizie: il nome italiano e quello latino, quante volte è presente, se è nominato al singolare o al plurale, se si trova soltanto nell'Antico Testamento o soltanto nel Nuovo o in entrambi. Si scopre, così, che gli animali più citati sono il cavallo (183 volte), l'agnello (179), la pecora (169), il leone (165) e la capra (159 volte) e che, al contrario, ce ne sono altri 22 con una sola citazione, come acrìda, appunto, o gatto, ippopotamo, o stambecco. È indicato anche se per gli ebrei l'animale è kashèr (commestibile) o no: un dettaglio importante perché le norme alimentari stabilite nell'Antico Testamento erano, ovviamente, praticate al tempo di Gesù e l'informazione aiuta a capire meglio vari passi del Nuovo Testamento.
Dopo queste notizie, per ogni "voce" sono riportati tutti o quasi i versetti biblici che la riguardano: in tutto, oltre duemila. Poi, sono elencati i casi in cui un animale è associato a un episodio, o a un miracolo, o alla vita di un santo. Tra le circa 200 citazioni ci sono, ad esempio, il corvo di san Benedetto, il lupo di san Francesco, il maialino di sant'Antonio abate, i pesci di sant'Antonio di Padova, o il "Grigio", il cane amico e difensore di don Bosco. Non basta: di ogni animale sono ricordati fatti storici, stemmi papali (come l'orso presente in quello di Benedetto XVI), o vescovili, o comunali italiani e stranieri, marchi di aziende (come la gru della Lufthansa), nomi di navi o di veicoli (come l'Ape della Piaggio), costellazioni. E ancora, i libri, film e fumetti dove l'animale è protagonista, e i proverbi e i modi di dire.

Volatili ingrassati? Forse oche o cuculi

Un volume così affascina, comprensibilmente, lettori di ogni età. Grazie al linguaggio semplice, ma mai banale, si può leggere in famiglia con i bambini, che scoprono e ricordano tanti avvenimenti biblici proprio attraverso gli animali citati. Un esempio: la colomba che dopo il diluvio porta a Noè una foglia di ulivo. Il libro piacerà anche ai giovani e agli animatori di gruppi e di comunità religiose, che vi troveranno spunti per la riflessione, per la preghiera ed anche per omelie. E incuriosirà pure insegnanti, amanti della natura ed etologi. Come si legge nell'introduzione, infatti, a volte "la parola ebraica o greca che identifica un animale è resa in modo diverso a seconda delle versioni o degli specifici passi biblici: i "volatili ingrassati", ad esempio, sono tradotti anche con oche o cuculi. Altre volte il termine è corretto, ma per qualche studioso non indica la specie vera e propria: forse il pellicano di qualche versetto era in realtà un capovaccaio". Insomma, una "arca di Noè" dove, osserva ancora l'autore, "non c'è animale senza sorpresa. A conferma, se ce ne fosse bisogno, dell'infinita fantasia di Dio".

LIBRO:
Lorenzo Bortolin
"Gli animali della Bibbia. Citazioni dalle Sacre Scritture, santi e curiosità"
Effatà Editrice, Cantalupa (To), 2018, pp. 336,


Camilla FURNO / redazione.rivista@ausiliatrice.net

Rivista Maria Ausiliatrice 2018 - 4

|  HOME | LITURGIA DOMENICA |  Archivo RIVISTA MARIA AUSILIATRICE | INFO  |


 Visita Nr. http://counter.digits.net/wc/-d/4/scudum