SANTUARI DI SICILIA - 6
Paternò (CT)

Santuario Madonna della Consolazione / Opera Don Orione (dal 1966) / Diocesi: Catania. /

Indirizzo: Piazza della Consolazione 1.

Calendario: l’ultimo sabato e l’ultima domenica del mese di maggio si celebra la festa solenne a ricordo dell’apparizione mariana.

Note: il santuario sorge sulla Rocca di Paternò. L’origine della devozione mariana risale al 1580: l’ultimo mese di maggio una fanciulla, al pascolo, vide la Madonna che domandò la costruzione di una cappella promettendo, in cambio, protezione e conforto.

Ragusa


Santuario Madonna del Carmine / Frati Carmelitani Scalzi / Diocesi: Ragusa.
Indirizzo: Piazza Carmine 2.
Calendario: il 16 luglio festa solenne della Madonna del Carmine e il 14 dicembre di san Spiridione, santo del III secolo.

Note: nel 1726 il monastero fu costruito insieme alla chiesa del Carmine.
Nel 1957 l’antica chiesa venne abbattuta e fu costruito, ex novo, l’attuale santuario.

Sciacca (AG)


Santuario di San Calogero al Monte / Frati Francescani / Diocesi: Agrigento.
Calendario: l’ultimo martedì del mese processione delle reliquie di San Calogero alla Grotta. La festa liturgica ricorre il 18 giugno.

Note: il santuario sorge sul Monte San Calogero. San Calogero nacque a Calcedonia, in Asia Minore, e al tempo delle persecuzioni, si stabilì in Sicilia, dedicandosi ai malati, alla predicazione e all’eremitaggio, passando da una grotta all’altra fino quando si fermò a Sciacca, nella grotta del Kronio. Le origini del santuario risalgono alla fine del 1400. L’attuale tempio fu inaugurato nel 1644 per volere del vescovo Mariano Manno e sostituì la vecchia chiesina. La grotta, dove visse San Calogero, è visitabile.

Siracusa


Santaurio di Santa Lucia al Sepolcro / Diocesi: Siracusa / Indirizzo: Via Bignami 1.
Calendario: 13 dicembre, festa di Santa Lucia.
Note: Sotto la chiesa e l’ex convento si trovano le catacombe di Santa Lucia, le più grandi della Sicilia, la cui parte più antica risale, addirittura, al III secolo.

La chiesa sorse in epoca bizantina, nel VI secolo, sul luogo dove a Santa Lucia venne inflitto il martirio nel 304 d.C. sotto l’Impero di Diocleziano.

La chiesa venne riedificata nel tempo normanno e cioè nel XII secolo. Di quest’epoca si conservano ancora le absidi, il portale, parte del campanile, un rosone trecentesco.

Il resto venne ricostruito agli inizi del Seicento e dopo il terremoto del 1693.
Antichi e preziosi i documenti artistici all’interno del santuario: opere del XIII e XV secolo.

Appoggiata al pilastro destro del presbiterio è collocata una colonna in granito, presso la quale sarebbe avvenuto l’orribile martirio della santa. Nell’abside è collocata un’opera del Caravaggio che rappresenta il seppellimento di Santa Lucia (1609).

Il corpo della santa, trasportato in un primo tempo a Costantinopoli, si trova ora a Venezia, nella chiesa di San Geremia. Alcune reliquie della martire sono custodite nel Duomo di Siracusa.

Trapani


Santuario Santa Maria Annunziata / Frati Carmelitani / Diocesi: Trapani
Indirizzo: via Conte Agostino Pepoli 194
Calendario: 16 agosto, festa della Madonna di Trapani
Note: L’antico santuario venne edificato fra il 1315 e il 1336; il nuovo risale al 1839.
                                                                                                      Siccardi Cristina
IMMAGINI:
1 Paternò : Santuario della Madonna della Consolazione
2 Siracusa : Chiesa di Santa Lucia
3 Trapani : Santuario santa Maria Annunciata
RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2000-9
VISITA Nr.