|  HOME PAGE - ITALIANO | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA  | INFO VALDOCCO   |


   SANTUARI MARIANI - ITALIA: LOMBARDIA - 3

BRESCIA


Santuario Santa Maria dei Miracoli | Indirizzo: Corso Martiri della Libertà - Tel. 030.37.54.387Diocesi: Brescia.
Calendario: la festa solenne si celebra la prima domenica di maggio.

Nel 1488 ebbero inizio i lavori di edificazione del Santuario, che ebbero termine nel 1493 e trovarono luogo presso la chiesa dei Santi Nazario e Celso, di fronte alla quale si trovava la casa di un certo Filippo Pelaboschi, nella quale si trovava l’immagine di una Madonna con Bambino dipinta sul muro e ritenuta miracolosa da tutta la popolazione.
Il Santuario, esaltazione della scultura lombarda del Rinascimento, possiede una facciata marmorea di stile cinquecentesco, elegantissima e con finissime decorazioni a bassorilievo e marmi nei pilastri, nelle colonne, nei sottarchi, nei cornicioni, nei tamburi della cupola.

L’interno è a pianta quadrata, entro cui si delinea una croce latina a tre navate con quattro cupole e absidiola pentagonale, con due cupole che sovrastano la navata centrale e altre due più piccole.
L’affresco che riproduce l’effigie della Madonna venne tolto dalla parete esterna e collocato, in un primo tempo in quella interna, dentro una nicchia. Successivamente, con l’ultimazione dei lavori nel 1581, venne posto sull’altare maggiore.

Molti affreschi andarono distrutti nel bombardamento del 2 marzo 1945. Nell’abside troviamo opere pittoriche di grande valore: ben sedici scultori lavorarono alle decorazioni interne ed esterne, fra cui Gaspare da Cairano (i Dodici Apostoli della prima cupola, 1489); Antonio della Porta (gli Angeli e tre Dottori della Chiesa della prima cupola); Giovanni Battista e Giovanni Stefano da Sesto.

Ricordiamo, inoltre, il quattrocentesco affresco della Vergine con il Bambino, per cui venne edificata la chiesa; l’Assunzione della Madonna di Pietro Marone (1595); la Purificazione di Maria Vergine di Grazio Cossali (1594); l’Annunciazione di Pier Maria Bagnadore (1597); la Natività di Maria di Tommaso Bona (1596).

CAMPIONE D’ITALIA (CO)



Santuario Santa Maria o Madonna dei Ghirli |Indirizzo: Viale Marco 10
Diocesi: Milano
Note: Il Santuario, da novembre a marzo, è aperto soltanto il sabato e la domenica; in estate tutti i giorni.

Si tratta di una chiesa antichissima, risalente al 777, quando il nobile Totone donò il territorio di Campione all’Arcivescovo di Milano.

L’attuale Santuario della Madonna dei Ghirli, cioè delle rondini, risale al XIV secolo e venne rifatto nel Settecento. Possiede una sola navata con vivace fronte barocca, fiancheggiata da porticati con affreschi del XV e XVI secolo.

Resti del Trecento possiamo riscontrarli nelle storie della Vergine, appartenenti ad un Maestro lombardo.

La statua della Madonna risale al 1200. Sotto il portico è visibile un affresco del Giudizio universale di Franco e Filippolo De Viris del 1400, con integrazioni di Scuola lombarda del 1514.

CANTÙ (CO)



Santuario Madonna dei Miracoli o Madonna Bella
Indirizzo: Viale alla Madonna
Tel. 031.71.21.35
Diocesi: Milano
Calendario: Si festeggiano l’Assunta il 15 agosto e San Rocco il 16 agosto.

Verso la metà del XVI secolo, fuori di Campo Rotondo, vi era un pilastro su cui era dipinta l’immagine di Santa Maria Bella, dipinta da un ignoto, ma oggetto di grande devozione. Nel 1544 si verificò un prodigio che rese sacro il luogo.

Era il mese di maggio ed era un anno di grande carestia, una giovane, di nome Angelina, supplicò la Vergine di aiutarla e la Madonna le apparve, coperta da una bianca stola, promettendole un raccolto abbondante, e il miracolo si avverò. Sul luogo venne eretto il Santuario dedicato alla Madonna dei miracoli e consacrato nel 1555.

La chiesa, nel 1837, crollò e venne ricostruita e inaugurata il 15 agosto 1863. La facciata terminò nel 1900 su disegno dell’architetto Italo Zanolini.

L’interno della chiesa è a tre navate, coperte da tre volte, sorrette da pilastri. Gli affreschi del coro sono attribuiti al Montato (1680); sulla parete destra è presente l’Incoronazione della Vergine di Camillo Procaccino (1610).

Nel 1638 le pareti dell’altare maggiore, della cappella grande, e la cupola, furono dipinte (1570) in maniera magistrale dai fratelli della Rovere, detti i Fiammenghini, su desiderio espresso di San Carlo Borromeo.

                                                                                                         Cristina Siccardi 
        

IMMAGINI:
1  Facciata del Santuario di Santa Maria dei Miracoli a Brescia.
2 Il Santuario della Madonna dei Ghirli a Campione d’Italia con la statua della Vergine qui venerata.
3 L’Incoronazione della Vergine, opera di Camillo Procaccini (1629).



     RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  2009-1
     |  HOME PAGE - ITALIANO   FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA  INFO VALDOCCO   |

    Visita Nr.