|  HOME PAGE - ITALIANO | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA  | INFO VALDOCCO   |

         SANTUARI MARIANI:
     LIGURIA - 7

    MILLESIMO (Sv)


Santuario Nostra Signora del Deserto / Diocesi: Mondovì - Tel. 019.56.43.77
Calendario: Tutte le domeniche del mese di settembre si celebra la festa del Santuario.

Il Santuario si trova a 6 km da Millesimo (SV) ed è sotto la giurisdizione della diocesi di Mondovì. I pellegrini, quindi, giungono perlopiù dall’entroterra savonese e dalle zone limitrofe del Piemonte.

Situato in mezzo ai boschi, su un grande spiazzo sostenuto da grandi bastioni, è uno dei primi santuari della Liguria ed il secondo della diocesi di Mondovì.

L’edificazione del Santuario è legata ad un fatto miracoloso: una donna, che conduceva il suo bambino cieco da un medico di Ceva, si fermò davanti ad un’immagine di Maria Vergine dipinta su di un casolare di pastori ed ottenne subito la guarigione del suo bambino. Intorno all’effigie del 1618 fu costruita una chiesa, due volte danneggiata dalle incursioni napoleoniche.

Il tempio prese il nome di Nostra Signora del Deserto e fu ricostruito negli anni 1872-1878 a croce greca, con una grande cupola bianca che spicca nel verde intenso di boschi e brughiere. All’interno della chiesa è custodita l’effigie della Vergine con il Bambino sulle ginocchia.

 MONTEGRAZIE (IM)

Nostra Signora delle Grazie / Indirizzo: Via della Chiesa
Tel. 0183.69.015 / Diocesi: Albenga-Imperia
Calendario: La solennità principale è celebrata l’8 settembre, natività di Maria Santissima.
Note: Ogni anno si tiene un concerto di cori polifonici di musica sacra.

Il Santuario ha le sue radici nel XIII secolo, per l’intervento straordinario di Maria Vergine, mossa a compassione di una povera ragazza muta, di circa 15 anni.

Una mattina d’autunno la giovane fu di colpo guarita per amore della Madonna, che le apparve in visione celestiale su di una nuda pietra e su questa pietra miracolosa venne eretto l’altare del primitivo Santuario.

Il tempio possiede un’architettura tardo gotica ligure e reca la data del 1450. La facciata è ben equilibrata, con due monofore laterali ad arco tondo.

Il portico è sorretto da quattro colonne, con capitelli di ispirazione gotica. L’architettura è completata da tre absidi semicircolari. L’arco della porta è a sesto acuto e si chiude con il simbolico agnello caratteristico del cristianesimo primitivo.

L’interno è a tre navate, suddiviso da due ordini di colonne. Nella nicchia dell’altare maggiore si conserva la miracolosa statua della Madonna, che fu incoronata l’8 settembre 1896.

Nel tempio si conserva il più vasto ciclo di affreschi della zona, molto espressivi, opera del pittore Matteo Biazaci (1483) e rappresentanti scene della Vita delle anime oltre la vita terrena.


 
PIETRA LIGURE (Sv)


Santuario Nostra Signora del Soccorso /
Frati Minori Francescani / Indirizzo: Via Soccorso, 23 / Tel. 019.61.28.67 / Diocesi: Albenga-Imperia

Calendario: Si celebra solennemente la festa di Nostra Signora del Soccorso l’8 settembre; inoltre, Sant’Antonio da Padova il 13 giugno.

Molto sentito è il culto alla Madonna di Lourdes, alla quale è stata dedicata una graziosa cappella, costruita nel 1908.

Il Santuario nasce dalla devozione popolare di un’immagine della Madonna dipinta sul muro di una cappella campestre. La primitiva cappella dove si trovava l’affresco, al tempo della dominazione romana, era un tempio dedicato a Diana cacciatrice.

Nell’epoca dell’Imperatore Costantino, venne trasformato in chiesa cristiana dal vescovo San Calimero di Milano, che vi fece erigere un fonte battesimale.

L’attuale Santuario fu costruito a spese della comunità di Pietra Ligure nel 1595 (posa della prima pietra: 12 settembre), i lavori furono ultimati nel 1601. L’8 aprile dello stesso anno, l’affresco venne staccato e collocato sull’altare maggiore.

Il Convento francescano, costruito nel 1605 per munificenza del Conte di Loano, Andrea Doria, incominciò ad essere abitato dai Frati nell’anno successivo.
L’8 dicembre 1969 il Santuario è stato eretto a parrocchia.

Il tempio possiede una sola ampia navata ed è in stile semibarocco. Nelle pareti laterali si presentano quattro nicchie con relative statue: San Francesco d’Assisi, Sant’Elisabetta Regina d’Ungheria, Sant’Antonio da Padova e il Sacro Cuore di Gesù.

L’altare maggiore è stato disegnato da Giacomo Porta: si tratta di un’opera d’arte monumentale, situata sulla parete nord della chiesa: è in marmo nero con due colonne corinzie.

La parete centrale racchiude il quadro, in mezzo al quale si trova l’affresco del XIV secolo, delimitato da un’aurea cornice, che raffigura la Madonna con il Bambino in braccio, il quale tiene nella mano destra una tortorella.

Ai lati sono dipinti: San Francesco d’Assisi e San Bonaventura a destra e Sant’Antonio da Padova e Ludovico d’Angiò a sinistra. In seguito a diversi eventi miracolosi l’immagine prese il nome di Madonna del Soccorso.

                                                                                             
Cristina Siccardi 
        

IMMAGINI:
1-2  
Il Santuario di Millesimo venne costruito a partire dal 1618. Venne ricostruito nel 1878 e l'immagine della Madonna ivi venerata
Un’immagine d’epoca della Vergine e del Santuario di Montegrazie.
4-5  Il Santuario di Pietra Ligure dedicato alla Vergine del Soccorso è gestito dai Frati Minori Conventuali. La parte più antica della chiesa risale all’inizio del 1600 e l’immagine della vergine Maria posta accanto al fonte battesimale fatto erigere dal Vescovo di Milano a metà del IV secolo.



       RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  2008 - 3
       |  HOME PAGE - ITALIANO   FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA  INFO VALDOCCO   |

       VISITA Nr.