HOME PAGE - ITALIANO / FORMAZIONE CRISTIANA  / FORMAZIONE MARIANA / INFO VALDOCCO

         SANTUARI MARIANI:
     
TRIVENETO / 14   

  TRIESTE

Santuario Nazionale a Maria Madre e Regina Missionari della Fede /
Indirizzo: Monte Grisa Tel. 040.22.52.90Diocesi: Trieste.
Calendario: La festa del Santuario si celebra il giorno dell’Ascensione.
Note: Il Santuario dà la possibilità di sosta e di ristoro; inoltre, a pochi minuti di automobile, c’è una casa per esercizi spirituali chiamata «Le Beatitudini».

Il tempio fu eretto a Trieste a ricordo e richiamo costante della consacrazione della nazione italiana alla Madonna. Le origini del Santuario risalgono ad un voto alla Madonna compiuto dall’arcivescovo di Trieste, monsignor Santin, la sera del 30 aprile 1945, quando la città stava per essere distrutta dalla guerra. La città si salvò dalla rovina e il tempio venne innalzato.

Nel 1959, Papa Giovanni XXIII volle che il Santuario fosse dedicato a Maria Madre e Regina, come simbolo dell’unione fra i popoli, in particolare fra Occidente e Oriente. Nello stesso anno, da settembre ad aprile, ebbe luogo in tutta Italia il Pellegrinaggio della Madonna di Fatima che portò alla consacrazione dell’Italia al Cuore Immacolato di Maria; il pellegrinaggio si concluse a Trieste il 17 settembre dove due giorni dopo, sabato 19, veniva posta, sul Monte Grisa, la prima pietra del grande Tempio.

Il Santuario è stato progettato dall’ing. Antonio Guachi: è una grande costruzione che domina tutta la città e il Golfo di Trieste.

La chiesa venne consacrata il 22 maggio 1966, giorno dell’Ascensione e vi fu portata in processione la statua della Madonna, che era stata offerta personalmente dal vescovo di Fatima.

Il complesso comprende due chiese sovrapposte, con enormi strutture in cemento armato, pavimentazioni in marmo, grandi inventriate, poderosi pilastri a clessidra e lunghe travate orizzontali, con alte luminose pareti traforate e fianchi inclinati lavorati a cassettoni.

Nella chiesa superiore si trovano l’altare maggiore e il coro, l’altare della Madonna e del Santissimo, un originale crocifisso in legno di Mascherini.

Nella chiesa inferiore l’altare principale è dedicato ai «Caduti senza croce», l’altare con Gesù Risorto e i Santi patroni delle chiese istriane, l’altare con San Vito e San Modesto, patroni di Fiume e San Gerolamo e San Simone, patroni di Zara e della Dalmazia, di San Cirillo e Metodio, apostoli dei popoli orientali.

UDINE

Santuario Madonna delle Grazie / Servi di Maria
Indirizzo: Piazza 1° maggio 24./ Tel. 0432.50.17.39 / Diocesi: Udine
Calendario: Festa particolare il quarto sabato e la domenica di ottobre, con il ricordo del voto cittadino alla Madonna delle Grazie. Inoltre si festeggia l’8 settembre, la natività di Maria Vergine, e tutte le giornate mariane. Per i religiosi che custodiscono il Santuario vi è una celebrazione importante nel giorno dell’Addolorata

Note: Numerose le Sante Messe celebrate sia nei giorni feriali sia in quelli festivi. Nel Santuario, si conservano le reliquie del beato Bonaventura da Forlì, morto nel convento dei Servi di Maria nel 1491 e alcuni cimeli per la penitenza, attribuiti alla beata Elena Valentinis. Per mostre, rassegne e conferenze viene messo a disposizione l’ex refettorio del convento, sito nel chiostro.

Durante il governo del patriarca Bertrando (1334-1350) esisteva un ospizio con relativa cappella, dedicata ai santi Gervasio e Protasio. Nel 1347 venne restaurato e affidato ai monaci di San Pietro Celestino. Nel 1478 la chiesa è consegnata ai Servi di Maria con l’intento di ristrutturarla e dedicarla alla Vergine come protezione contro le incursioni dei Turchi. L’8 settembre 1479 viene posta la sacra icona, dono di Maometto II sultano di Costantinopoli ad un cavaliere veneziano, Giovanni Emo.

La costruzione della nuova chiesa inizia nel 1495 e termina nel 1520, con il contributo del Comune di Udine. Nel 1746 i frati richiedono al Comune di costruire una nuova cappella alla Madonna.
Il Santuario odierno è stato restaurato nel corso del secolo XVIII con il completamento del pronao sul finire del secolo scorso. Dal 1808 fino al 1923 il Santuario è stato curato da sacerdoti diocesani, poi è passato ai Servi di Maria.

L’edificio, terminato nel 1520, è in stile romanico, con soffitto a cassettoni e con facciata adorna di rosone. Nel XVIII secolo fu prolungata ed innalzata la navata, ristrutturato il presbiterio e l’abside; più tardi venne aggiunto il pronao neoclassico di Valentino Presani, poggiato su quattro grandi colonne. All’interno del Santuario si trova la cappella della Vergine, a pianta quadrata, sormontata da una cupola e variamente decorata. L’altare di Giorgio Massari è un capolavoro di ordine corinzio al centro della cui pala di marmo si trova la tavola della Madonna del XIV secolo.

L’immagine di stile bizantineggiante raffigura la beata Vergine Maria e il Bimbo nell’atto di prendere il latte. Possiamo ammirare: nell’abside il coro ligneo del 1692, la pala del Monteverde raffigurante la Vergine in trono con il Bambino e i Santi Gervasio, Protasio, Sebastiano e Rocco, commissionata nel 1522 e un organo Malvestito, ben il quarto nel tempio. Nella navata ci sono sei altari, compreso quello della Madonna. Troviamo nelle pareti, sopra gli altari, quattro tele di Domenico Tintoretto (1562-1635), che rappresentano rispettivamente l’Assunzione della Vergine, la Natività di Gesù, la Natività di Maria e il Martirio di Sant’Ursula. Le sculture risalgono al secolo scorso, come gli affreschi del soffitto di Bianchini.

Coronano la cappella della Madonna due tele di Giuseppe Dizioni (1768) raffiguranti Ester e Giuditta che lodano la Vergine. Da ricordare i particolari e antichi ex voto; inoltre, a destra della chiesa, troviamo l’entrata all’antico monastero.

                                                                     
Cristina Siccardi         


IMMAGINI:
1-2 
Panoramica del monte Grisa col Santuario Nazionale dedicato a Maria Madre e Regina..
Santuario della Madonna delle Grazie di Udine.
’icona venerata dal 1479 all’interno del Santuario.


     RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  2007 - 3
  
  VISITA Nr.

       HOME PAGE - ITALIANO / FORMAZIONE CRISTIANA  / FORMAZIONE MARIANA / INFO VALDOCCO