MONTEPULCIANO (SI)

Santuario Madonna di San Biagio / Diocesi: Montepulciano-Chiusi-Pienza
Indirizzo: Via San Biagio 14.

Il Santuario, eretto sull’antica pieve dedicata al santo vescovo e martire San Biagio, si trova a poco più di 2 chilometri da Montepulciano, in fondo ad un viale fiancheggiato da cipressi.

L’origine del tempio è legata ad un fatto miracoloso avvenuto il 23 aprile 1518: due donne ed un pastore, passando davanti ad un affresco raffigurante la Madonna con il Bambino in grembo e San Francesco, videro che gli occhi della Vergine si muovevano come se fosse viva. Miracoli e grazie si moltiplicarono e fu iniziata la costruzione della chiesa, capolavoro di Antonio da Sangallo il Vecchio.

Le fondamenta vennero poste nel 1518 e la chiesa fu terminata nel 1545. È in travertino, a croce greca con cupola centrale su una terrazza, tamburo classico, abside semicircolare. La facciata è rivolta a nord e ha due campanili: quello di destra è incompiuto, quello di sinistra, in forme rinascimentali, presenta vari ordini sovrapposti, dorico, ionico, corinzio, su ripiani quadrati, e un quarto composito, su ottagono, sovrastato da tamburo ottagonale con cuspide piramidale.

All’interno troviamo stucchi barocchi con affreschi. L’altare maggiore del 1584 ha un grande dossale marmoreo con quattro statue di santi, opera di Ottaviano Lazzerini. Sopra all’altare una vetrata con Madonna e Santi di Michelangelo da Cortona. A sinistra del presbiterio, sull’altare, Annunciazione del secolo XIV.



MONTEPULCIANO (SI)

Santuario Santa Maria delle Grazie / Diocesi: Montepulciano-Chiusi-Pienza
Indirizzo: Piazzale delle Grazie 4

Il Santuario risale alla seconda metà del 1500. Fu costruito in sostituzione di una cappella sorta nel luogo dove avvenne un fatto prodigioso nel 1514. Vi si venera l’immagine trecentesca della Madonna con il Bambino, incoronata nel 1741 dal Capitolo vaticano. Nel settembre del 1514 l’effigie fu colpita da un giovane con alcune coltellate e da essa sgorgò sangue vivo, le cui tracce sono ancora visibili.
I Carmelitani, chiamati nel 1561, costruirono l’attuale chiesa e la officiarono fino al 1775. Da allora il Santuario è anche sede di parrocchia.
Durante l’anno si svolgono vari concerti grazie alla conservazione nella chiesa di un raro organo rinascimentale a canne di cipresso.
La festa principale cade nella terza domenica di settembre in cui si celebra la dedicazione e la consacrazione del Tempio alla Madonna del 21 settembre 1741. Altra festa è la domenica antecedente l’Ascensione.


MONTE SENARIO (FI)

Santuario Santa Maria di Monte Senario Servi di Maria
Diocesi: Firenze - Tel. 055.40.64.41 / Calendario: La festa dei Sette Fondatori cade il 17 febbraio.

Il Santuario-cenobio di Monte Senario, è situato a 815 metri, in posizione panoramica, ed è raggiungibile attraverso un tratto tortuoso di strada: qui fu istituito l’ordine dei Servi di Maria. Il 15 agosto 1233 sette nobili fiorentini furono inviati dalla Vergine a lasciare tutto per seguire la sua volontà: si radunarono sulla cima del Monte per trascorrere una vita di penitenza e di preghiera comune.

Il Venerdì Santo 1240, contemplando la Vergine Addolorata circondata da Spiriti celesti, furono da Lei invitati a partecipare ai suoi dolori e a seguire la regola di sant’Agostino. Fecero un atto di consacrazione alla Madonna, adottando il titolo di suoi «servi», secondo un particolare statuto di vita, poi ordinati sacerdoti, i quali fondarono l’Ordine dei Servi di Maria, approvato l’11 febbraio 1304.

Nel 1594 venne rifatto il monastero. Nel 1649, durante i lavori di ricostruzione dell’altare maggiore vennero trovati i resti di sette corpi: le teste, poste in un’urna dorata, furono trasferite il 10 gennaio 1700 sotto l’altare della cappella detta dell’Apparizione, la quale divenne Santuario dei Sette fondatori, canonizzati il 15 gennaio 1888 da Leone XIII. Nel 1789, in seguito ad una nuova ricognizione, ossa e ceneri furono collocate in un’urna di marmo sul retro dell’altare della cappella e le teste poste sotto la mensa dello stesso altare. Il 15 agosto 1933, ossa e teste, raccolte in un unico reliquiario, furono trasferite nella cappella dei Sette Santi, in occasione del settimo centenario dell’ordine. Questi i nomi dei sette fondatori: Bonifiglio Monaldi, Alessio Falconieri, Buonagiunta Manetti, Amedeo degli Amidei, Manetto (Benedetto dell’Antella), Uguccione degli Uguccioni, Sostegno dei Sostegni.

                                                                                   Cristina Siccardi                        


IMMAGINI:
1 Montepulciano (Siena) : Santuario di San Biagio
2 Montepulciano: Madonna venerata nel santuario di San Biagio
3 Montepulciano : Santuario Madonna delle Grazie
4 Montepulciano : Santa Maria delle Grazie
5 Monte Senario (Firenze) : Coro della chiesa dei Servi di Santa Maria
6 Monte Senario : Quadro di Santa Maria, nella chiesa che vide la nascita dell'Ordine dei Servi di Maria

RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2004-5
VISITA Nr.