| HOME PAGE | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO |


ARCHIVIO RIVISTA MARIA AUSILIATRICE  2014
     Salesiani-DON BOSCO-Salesianità-Famiglia Salesiana-Giovani-Educazione-Problemi giovanili-Ex Allievi/e

 

DON BOSCO 2015 | Don Bosco e la Sindone: "I Miracoli continuano"


"Don Bosco continua a fare miracoli - è riuscito anche a far tirare fuori la Sindone dopo soli cinque anni dall'ultima Ostensione" - così, scherzosamente, don Roberto Gottardo, presidente della Commissione diocesana per la Sindone, è intervenuto a Roma, il 6 febbraio scorso, alla conferenza stampa internazionale di presentazione ufficiale del Bicentenario della nascita di don Bosco.
"Ci prepariamo all'Ostensione, che si terrà dal 19 aprile al 24 giugno 2015 e alle celebrazioni del Bicentenario a partire dalla bellissima esperienza del pellegrinaggio dell'Urna di don Bosco che abbiamo vissuto nella nostra diocesi preparando insieme alla pastorale giovanile l'accoglienza di don Bosco che, come ha sottolineato don Pascual Chavez "non è solo il santo della famiglia salesiana ma è di tutti" - dice don Enrico Lupano, che rappresenta i salesiani nel Consiglio del Comitato organizzatore dell'Ostensione della Sindone del 2015 -.
Con la pastorale giovanile diocesana inviteremo le migliaia di giovani che dalle opere salesiane verranno a Torino a leggere nel mistero dell'Uomo della Sindone che richiama Gesù morto in Croce le sofferenze dei ragazzi e delle ragazze di oggi.
A loro sicuramente don Bosco oggi avrebbe qualcosa da dire, una strada da indicare per costruire il futuro, lui che ha speso tutta la vita per dare speranza e opportunità per i giovani più in difficoltà. Oggi i luoghi di sofferenza dei giovani sono la famiglia, spesso frantumata e trascurata e il mondo del lavoro che sembra precluso alle nuove generazioni.
Al dolore dei giovani a cui ci richiamano le piaghe della Sindone, che don Bosco venerò con i suoi giovani, il nostro santo oggi ci richiama a rimettere al centro l'educazione e invita tutti coloro che hanno responsabilità a collaborare perché questo Paese torni ad essere un luogo dove le giovani generazioni possano progettare la loro vita adulta.
"Solo così - conclude don Enrico Lupano - il Bicentenario, l'Ostensione e l'attesa visita di papa Francesco a Torino, al dì là dei momenti celebrativi saranno davvero un' occasione di crescita e di speranza".

Marina Lomunno - Redazione.rivista@ausiliatrice.net


RIVISTA MARIA AUSILIATRICE 2014 - 3  
                                                  | HOME PAGE | FORMAZIONE CRISTIANA  | FORMAZIONE MARIANA | INFO VALDOCCO |


                                                                                                 Visita Nr.